Liste pulite, Bonito: “Le parole del vescovo Renna punto di partenza per tutti i candidati”

Liste pulite, Bonito: "Le parole del vescovo Renna punto di partenza per tutti i candidati"

“Le parole di Sua Eccellenza, mons. Luigi Renna, sulla necessità di marcare un confine netto tra legalità e illegalità, non ci lasciano indifferenti e trovano la massima condivisione in tutta la nostra coalizione: è necessario dare un segnale di discontinuità che possa riportare Cerignola, soprattutto dopo lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, sulla via della trasparenza e dell’opposizione ferma e decisa ad ogni illegalità e corruzione”. Così Francesco Bonito, candidato sindaco della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative di Cerignola, commenta la lettera, indirizzata ai cittadini e ai candidati, del vescovo mons. Luigi Renna.

“Le sfide sociali, politiche ed economiche dettate dalla pandemia non devono e non possono trovarci impreparati. Il Piano di Ripresa e Resilienza rappresenta uno strumento che, se bene intercettato, potrà avere effetti benefici sulla nostra città e sull’intero territorio, accorciando le distanze tra il centro e le periferie, salvaguardando la salute di tutti, creando occasioni di sviluppo tali da appianare le disuguaglianze”, aggiunge Bonito.

“Oltre alla sfida del PNRR, come giustamente sottolineato da mons. Renna, esiste un’altra emergenza, che è quella legalitaria. Accogliamo con favore e senza paura, facendone un punto caratterizzante del nostro agire politico, l’invito a circondarsi di candidati al di sopra di ogni sospetto: una politica sana si fonda imprescindibilmente su liste pulite. È proprio questa – osserva il candidato del centrosinistra- per noi e per i nostri competitor, la fase più delicata di composizione delle liste, dove il richiamo di alcuni portatori di voti, più o meno chiacchierati, può fare la differenza permettendo che si travalichi quel confine tra legale ed illegale e, ancor prima, tra opportuno e inopportuno. La nostra sarà un’operazione di liste pulite a 360 gradi: nessun collegamento con chi, in questi anni, ha gettato Cerignola nella fogna del malaffare intossicando l’economia per biechi interessi personali”.

“Giovani, donne, uomini, professionisti, studenti, ma anche gente di esperienza specchiata saranno al centro del nostro cammino che avrà come stella polare la legalità, la lotta alle disuguaglianze dando voce agli ultimi e agli emarginati, ai giovani utilizzati solo come slogan. Liste pulite e programmi chiari ci aiuteranno a voltare pagina, con il contributo di tutti”.

 “Un ringraziamento a Sua Eccellenza, mons. Luigi Renna per la sua funzione di guida non solo spirituale della città e per le parole coraggiose sulle quali siamo chiamati a riflettere. Tenere lontana la malavita dalla cosa pubblica è un obiettivo che richiede impegno costante e ciascuno è chiamato a fare la propria parte”, conclude Bonito

0 0 votes
Article Rating
14 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
bene
1 mese fa

La figura specchiata di Bonito è una sicurezza che le sue liste saranno pulite e limpide. Per un’amministrazione sana si deve necessariamente partire da Liste Sane.

Disantino
1 mese fa

Solo disanto può risollevare questa città l avvocato del popolo darà voce anche agli ultimi mi aspetto un endorsement di monsignor galantino per il piccolo divittorio altro che bonito

Disantino 2
1 mese fa
Reply to  Disantino

Di santo e sprecato per fare il sindaco! DISANTO prossimo presidente della repubblica!!

Vicino di casa
1 mese fa
Reply to  Disantino 2

non prenderà più di 300 voti……sicuro al 100%.

Disantino 2
1 mese fa
Reply to  Vicino di casa

Se non l’hai capito era una presa per i fondelli al Disantino 1!!

Pellicano
1 mese fa
Reply to  Disantino

Politicamente disanto è un fallito facesse l avvocato e basta

Disantino
1 mese fa
Reply to  Pellicano

Tutti quelli che fanno ironia sul piccolo divittorio vi voglio solo dire tranquilli l avvocato del popolo sarà il sindaco di tutti anche di chi lo prende in giro

Grave
1 mese fa

Come mai sgarro e metta non dicono niente sulle parole del vescovo?

Punta di diamante
1 mese fa

Oggi più che mai… abbiamo bisogno di uomini e donne di buon senso, che abbiano a cuore una città che è stata martoriata e depredata da una politica collusa con il malaffare. Ricordo negativo di una lista chiamata “cattolici ” che di cattolico non c’era nulla…servivano solo per alzare la mano…senza capire nulla. I risultati… un’amministrazione sciolta per mafia. La politica è, e cosa seria in mano a persone inesperte…la fa da padrone il malaffare…specialmente in mano ad “amministratori nulla tenente ” siamo da carne da macello. Attualmente Francesco Bonito, e l’alternativa per una bonifica e una rinascita. Certo ci… Leggi il resto »

Cicognino
1 mese fa

Le tue parole diffamatorie si perdono nel vento. Torneremo a prenderci il potere e a spartirci gli affari.

Ester
1 mese fa

Parole forti come sempre.. Ogni volta che parla Bonito non lo fa mai a casaccio. Uomo delle Istituzioni vero, massima fiducia in lui.

Elettore relatore
1 mese fa

La lettera del Vescovo è senza dubbio condivisibile e ricca di significato, con esortazioni vivide al distacco dalla illegalità e corruzione. Essa deve essere accolta trasversalmente da destra a sinistra, se si vuole definitivamente debellare la cancrena che ha avvilito la macchina amministrativa comunale nel recente passato. Una intera comunità è stata umiliata, e, nonostante il Tar Lazio abbia definitivamente sancito l’assoluta legittimità del decreto di scioglimento per infiltrazioni mafiose, c’è ancora qualcuno che continua con i monologhi social autoreferenzianti, ignorando l’accaduto, come se non ne avesse la naturale consapevolezza. Tagli di nastro così sfacciatamente enfatizzati, che nella realtà, non… Leggi il resto »

Osservatore
30 giorni fa

Certo, chi può non essere d’accordo, nessuno credo.
Poi però c’è la realtà, nella quale tutti vanno a riscuotere la cambiale elettorale..
Dx Sx civiche sanno bene che in politica si vince con gli accordi elettorali che si fanno in segreto e successivamente vengono svelati quando arriva il momento..
La politica è questo non altro, poi ci sono le belle parole che tutti condividiamo, a parole..appunto.

La dura verità
29 giorni fa

Se servono le parole di un prete a dare indicazioni a chi deve gestire la cosa pubblica stiamo apposto allora. Vigilare e punire con i lavori forzati e ammende salate pagate con soldi propri per tutti quei politicanti, dirigenti e dipendenti pubblici che favoriscono imprese e lavori inutili, imprese amiche sia disoneste che “oneste”, assunzioni inutili nel pubblico impiego, assenteismo. E che siano meno presenzialisti e leccapiedi in processioni e chiese… e anche nei comizi e in quelle foto che vengono continuamente pubblicate che sono false e falsificate come le persone che rappresentano. Queste sono le azioni da fare e… Leggi il resto »

error: Marchiodoc.it ®
14
0
Commenta questo articolox
()
x