Droga alle “case maledette”: arrestato un cerignolano

I carabinieri della Stazione di Trinitapoli hanno arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 33enne di Cerignola già noto alle forze dell’ordine.
Alcune sere fa, i militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio nel quartiere Unrra Casas, noto come “case maledette” e come base operativa di un locale gruppo criminale recentemente colpito da un’importante misura cautelare nell’ambito dell’operazione “Turn Over” del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia, hanno notato la presenza sospetta del 33enne nei pressi dell’abitazione di un 26enne del posto. Alla vista dei militari l’uomo si è dato repentinamente alla fuga, rifugiandosi nell’abitazione del 26enne, dove è stato subito raggiunto dai Carabinieri. Questi lo hanno sorpreso mentre stava tentando di disfarsi di un sacchetto in cellophane, al cui interno erano custodite 11 dosi di cocaina. La sostanza stupefacente è stata sequestrata così come la somma contante di 35 euro, rinvenuta in possesso del 33enne e ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. L’uomo è stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Il Gip del Tribunale di Foggia, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti l’applicazione dell’obbligo della presentazione quotidiana ai Carabinieri di Cerignola. Nei confronti del 26enne è invece scattata una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Foggia per favoreggiamento personale.





0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x