Movida, caos regole: “Chiudiamo a torniamo alla Fase 1”

Movida, caos regole: "Chiudiamo a torniamo alla Fase 1"




Movida sotto osservazione, ma anche caos delle regole e così da Stornarella la decisione: “Chiudiamo al pubblico”. Il pub La Sartoria Bar&Grill di Stornarella abbassa le serrande e, come in Fase 1, decide di offrire solamente servizi d’asporto e domicilio per non rischiare multe e sanzioni pesanti.

 “Chiudiamo al pubblico per non perderci il fegato, o magari la licenza. Continueremo con consegne a domicilio e asporto. Questa decisione è maturata dopo che, negli ultimi giorni, la situazione è diventata insostenibile”, racconta Antonio Di Corato.
“Abbiamo cercato di fare tutto ciò che ci è stato comunicato; abbiamo cercato di mantenere un ordine, dove un ordine non c’è; abbiamo cercato di seguire regole inventate dalle varie task force, quando neanche loro sanno veramente con che cosa abbiamo a che fare. Restare aperti con queste condizioni non si può…si muore anche di ulcera, non solo di Coronavirus”, dice il titolare del pub annunciando sui social la chiusura.





Non bastano il distanziamento tra tavoli, gli inviti ad indossare le mascherine, le prenotazioni per gestire i flussi, o la riduzione dei posti a sedere: la movida, oggi, sembra essere la bestia nera degli epidemiologi che predicano calma mentre la politica, da parte sua, ha dato l’okay alla riapertura (almeno sulla carta).

Così molti gestori si ritrovano in difficoltà e nei centri cittadini iniziano a fioccare le prime ordinanze per ridurre al minimo gli assembramenti: meglio correre ai ripari. Con il caos delle regole anti-Covid, il ritorno alla Fase 1 della movida, a Stornarella, è servito.





2
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
Egoisti di m.......

Persone estremamente intelligenti i O il proprietario, di contro i frequentatori della ” MOVIDA” coma al solito si distinguono per ridottissime capacità intellettive al pari di capre al pascolo!!!
Se questo virus anziché colpire le persone al di sopra dei 40 avesse preso di mira adolescenti ed idioti da movida non avrebbe fatto un euro di danno!!!
Incapaci, idioti, ottusi, questo sono, altrimenti non si spiegherebbe come mai un esercente si vede costretto a fare una cosa assolutamente innaturale quale chiudere al pubblico.
Ma andate aff…… ebeti!!!

Cerebrolesi

Sfigati con la smania di ammassarsi!
La stragrande maggioranza della gente non merita rispetto ma solo mazzate, ed questi sfigati della movida di sto c……invece di aiutare nel ritorno alle aperture fanno solo danni.

error: Marchiodoc.it ®