Cerignola in Fase 2, il ritorno alla normalità


Cerignola in Fase 2, il ritorno alla normalità

La Fase 2, ieri, si aperta con le proteste dei ristoratori e dei baristi a Palazzo di città, e nel corso della giornata Cerignola si è rianimata con gente a spasso a certificare un graduale ritorno alla normalità. I cittadini si sono divisi tra chi ha contestato duramente le uscite e chi, invece, si riappropria della normalità. Molte foto circolano sul web.

Code di auto, McDonald’s letteralmente assaltato, gente in strada per la consueta passeggiata sul Corso principale. La maggior parte di queste pratiche sono comunque previste dal decreto del presidente del consiglio dei ministri in questa fase 2, che, rispetto alla precedente, prevede anche gli incontri con stretti congiunti (ma non tra comitive di amici).



Ciò che invece al momento non è ancora consentito è l’assembramento, oltretutto senza dispositivi di protezione come le mascherine. E ieri, in città, sono stati diversi i momenti in cui gruppi di persone, in particolar modo ragazzini (ma anche adulti) si sono riuniti in gruppo contravvenendo alle regole imposte per contenere la diffusione del virus.

Il ritorno alla normalità della Fase 2, anche a Cerignola, è caratterizzato da forti polemiche. Si dovrà dunque tenere alta l’attenzione perché – come ricorda il virologo Pier Luigi Lopalco, il Coronavirus è comunque tra noi.  

Marchiodoc - Info Data Coronavirus
Marchiodoc – Info Data Coronavirus


 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x