Coronavirus, 2 nuovi casi positivi a Cerignola (59 totali)


Un nuovo caso positivo al coronavirus nel comune di Cerignola. Report stilato dal Centro Operativo Comunale relativo al giorno 17 aprile 2020.

I dati del 17 aprile 2020 diffusi dal Centro Operativo Comunale di Cerignola: ci sono due nuovi casi positivi di Coronavirus, e quindi, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, i casi totali salgono a quota 59. Scendono le quarantene a quota 31. E’ questo quanto ha diffuso il C.O.C. di Cerignola nella giornata odierna. Resta invariato il numero dei decessi, fermo a quota 11, mentre non vengono ancora messi a disposizione i dati relativi ai pazienti guariti, che hanno invece superato anche l’esame del tampone finale al termine della quarantena obbligatoria.

“Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, il numero dei contagiati ufficiali sul territorio comunale alle ore 17.00 della data odierna, dall’inizio dell’Emergenza Covid-19 risultano:
Totale casi positivi Cerignola 59 (di cui 11 deceduti) Totale persone in quarantena: 31. Oggi, registriamo ancora 2 nuovi casi positivi e una riduzione delle persone in quarantena per effetto della scadenza naturale della stessa”.



Mentre continua la presentazione di domande per i buoni spesa arrivati a quasi 2700, si prosegue anche con la distribuzione dei buoni spesa consegnati a quasi 1.000 famiglie, precisando che anche domani, sabato, verrà effettuata la consegna dei Buoni Spesa. “Ricordiamo, inoltre, che le istanze per accedere al riconoscimento di Buoni Spesa dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12.00 del 20 Aprile 2020. Dopo tale termine non saranno accettate altre domande. Nello stesso comunicato si precisa che i beneficiari che non si presentano alla data di convocazione per la consegna dei Buoni saranno automaticamente collocati in coda alle consegne”, si legge nella nota del COC.

Le Forze dell’Ordine e la Polizia Locale continueranno senza sosta ai controlli sul territorio comunale per eventuali spostamenti non rientranti in quelli previsti dai DPCM emanati nei giorni scorsi.



0 0 vote
Article Rating
3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
domenico
6 mesi fa

Che vergogna di paese………quanto mi fa schifo questo paese…….. Maiali, porci, bestie, girano in citta’ come nulla fosse………ritardati mentali. Come cavolo bisogna spiegarglielo…….

Per i ritardati del paese
6 mesi fa

La fase 3 ci vuole: con i lanciafiamme. Così la vanno a trovare subito la Madonna, non in campagna ma ‘n ciel. La fase 3 ci vuole anche per quel gruppo di ritardati di quella pagina social Facebook da ritardati, che vuole il rientro della Madonna di Ripalta a Cerignola

Antonio
6 mesi fa

Siamo prigionieri di una foltissima massa dicritardati ottusi.
Esempio: stamattina Conad, uno dice “ il 3 Maggio finisce tutto, il virus muore, lo ha detto la tv “
Questo la dice lunga sulla gente con cui viviamo.Sembra tutto finito da almeno due settimane.
Meglio avere a che fare con uno cattivo che ignorante ottuso.

error: Marchiodoc.it ®
3
0
Commenta questo articolox
()
x