Ditommaso: “Nessun reparto chiuso nell’ospedale Tatarella”


Nessun reparto chiuso nell'ospedale tatarella di Cerignola. E' quanto annuncia il Partito Democratico di Cerignola un una nota stampa

Nessun reparto chiuso nell’ospedale Tatarella di Cerignola. E’ quanto annuncia il Partito Democratico di Cerignola un una nota stampa .“Con la disposizione di servizio del 03.04.2020 n. prot. 0035154 della Direzione Generale dell’ASL FOGGIA si chiarisce in maniera incontrovertibile che “le unità operative continueranno ad operare e a rispondere alle emergenze operative”. Sabina Ditommaso, segretario del PD di Cerignola, chiarisce la situazione dell’ospedale Tatarella di Cerignola e le voci di chiusura di alcuni reparti (accorpamenti).

La disposizione della Direzione Generale viene ulteriormente dettagliata dalla proposta della direzione medica del P.O. di Cerignola prot.  n. 0035129 del 03.04.2020 dove sono garantite tutte le prestazioni urgenti per la chirurgia generale e per l’ortopedia”.

“Da ricordare che in tutta Italia sono sospesi i ricoveri ordinari e le prestazioni ambulatoriali, se non quelle relative ai pazienti oncologici”.



La promessa di Emiliano

“Come anticipato dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, questo è il risultato del P.D. di Cerignola, senza inutili e dannosi proclami!”

“In un contesto di gravissima emergenza sanitaria che interessa tutto il Paese e la Provincia di Foggia particolarmente colpita, non si sente proprio il bisogno di sceneggiate e pagliacciate a cui, ahimè, ci ha abituati l’ex sindaco Franco Metta. Dov’era quando il piano di riordino ospedaliero effettuato dalla Regione Puglia nel febbraio 2018, per adeguarsi alle indicazioni contenute nel Decreto Ministeriale n. 70/2015, non prevedeva il mantenimento del Reparto di Nefrologia dell’Ospedale Tatarella?”, chiede la dem. 

“Ci ha pensato Michele Emiliano grazie al lavoro incessante del Partito Democratico di Cerignola. E’ paradossale che a parlare oggi sia colui che è stato in grado di sciogliere una amministrazione comunale per la prima volta nella storia di questa gloriosa città e che, non pago dei plurimi disastri prodotti, dopo che per quattro lunghi anni si è completamente disinteressato dell’ospedale di Cerignola, degli operatori  e non ultimi dei pazienti, oggi si ricorda che esistono due reparti di Chirurgia ed Ortopedia, che da tempo versano in gravissima difficoltà, e di cui lui non si è mai accorto”, prosegue Ditommaso.



Opposizioni strumentali

“Non da meno la posizione di chi, anche dalla nostra metà del campo, in una situazione delicatissima con equilibri fragili e precari, non trova di meglio che lanciarsi all’attacco del management dell’ASL Foggia, così da ritrovarsi – da qualche tempo – sempre più in sintonia con l’ex sindaco”.

“Nel ringraziare il Presidente Emiliano dell’interessamento dimostrato per la città di Cerignola in questa come in altre occasioni, apprezzando la gestione magistrale dell’emergenza nella regione Puglia, il Partito Democratico vigilerà e si adopererà sempre per il bene della città, senza proclami e sceneggiate in questo delicato frangente, ma con attenzione e determinazione”. Nessun reparto chiuso nell’ospedale Tatarella di Cerignola, dunque, per affrontare l’emergenza CoVid-19.



0 0 vote
Article Rating
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Stucco
6 mesi fa

Brava ditommaso puntualizzate e fate chiarezza, visto che quel pagliaccio di metta continua ad ululare alla luna e a quei quattro cretini come quel pignatari capofila degli stolti che gli danno ancora credibilità

MURTATELL
6 mesi fa

IN REALTA’ NON SONO MAI STATI CHIUSI…..FANNO COME SU “SCHERZI A PARTE “….E SI VANTANO PURE CHE CI ABBIAMO CREDUTO…..

error: Marchiodoc.it ®
2
0
Commenta questo articolox
()
x