Coronavirus letale, a Cerignola mortalità alle stelle: 1 decesso ogni 4 contagi


Coronavirus letale, mortalità alle stelle e la proporzione è di quasi un morto per ogni quattro contagiati.

Coronavirus letale, mortalità alle stelle e la proporzione è di quasi un morto per ogni quattro contagiati. C’è da premettere, come ripetono gli esperti e gli scienziati da settimane, che il grande esercito di asintomatici che sfugge ai controlli e ai test non permette stime e statistiche certe. Dai dati diffusi il Centro Operativo Comunale di Cerignola, si profila però un altissimo tasso di mortalità. Il rapporto tra contagiati e decessi è strettissimo: sono 38 i casi risultati positivi, sono 9 i decessi. In base alle informazioni diffuse ufficialmente, quindi, la mortalità a Cerignola si attesta al 23.6%.



Un dato, questo, che di gran lunga sovrasta le medie nazionali (12.32% di mortalità), regionali  (in Puglia il 7.7% dei malati perde la vita) e provinciali. All’alto tasso di mortalità di Cerignola, appunto: 23.6%, si contrappone il 6.2% della provincia di BAT, il 7.69% della provincia di Brindisi, il 10.77% della provincia di Lecce, il 6.47 della provincia di Bari, il 10.43 della provincia di Foggia. Dunque, stando ai report del Centro Operativo Comunale, unico ente deputato in loco alla diffusione di stime e numeri, a Cerignola un contagiato su quattro perde la vita.

L’età media dei deceduti è intorno ai 69 anni. La maggior parte dei deceduti aveva patologie pregresse, ma l’alto tasso di mortalità registrato in queste ore a Cerignola, e immortalato dai dati del COC, inizia a preoccupare. Va considerata l’alta platea di asintomatici, che potrebbe abbassare di gran lunga il valore del 23.6%; oppure un numero più basso di tamponi rispetto alla media. I numeri danno una chiave di lettura inquietante: Coronavirus letale a Cerignola, mortalità alle stelle e quasi un decesso per ogni quattro contagiati .

(Clicca qui per vedere tutti i numeri e i grafici provincia per provincia)



0 0 votes
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Michele
1 anno fa

Certo…fino a quando si continuerà a fare come se nulla fosse 3 si continuano a trasgredire le prescrizioni con atteggiamenti da perfetti incoscienti il risultato non potrà che peggiorare. Appare ormai inutile ripetere l’invito a stare in casa…in fondo come dice il proverbio “la mamma dei cretini è sempre incinta”.

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x