Coronavirus, “errore catastrofico a San Marco in Lamis”. Rischio contagio incontrollato


Il primo decesso in Puglia a causa di Coronavirus, avvenuto a San Marco in Lamis, porta dietro di sé l’ombra di un contagio diffuso e di misure urgenti e pesantissime. Si mormora infatti che la zona potrebbe essere oggetto di provvedimenti restrittivi per limitare la diffusione del CoVid-19.

“Il sistema ha perfettamente funzionato ed è stata effettuata l’autopsia e tampone, ma poi in maniera incredibile il cadavere è stato rilasciato per i funerali prima di avere il risultato del tampone. Di fronte ad un catastrofico errore del medico legale non c’è rimedio. Tutti hanno fatto il loro dovere, con autopsia amministrativa, ma poi per un motivo inspiegabile il permesso per fare i funerali è stato dato in maniera anticipata. Questo ha determinato serie di contagi molto diffusivi che è difficile riepilogare”, dichiara Michele Emiliano in conferenza stampa.



Dell’accaduto è stato informato il Ministro Sanità, il Prefetto di Foggia, il Ministro per le Regioni. “Saranno presi provvedimenti molto intensi che però non voglio preannunciare perché sono di competenza del presidente del consiglio. Quando non riusciamo a chiudere la catena dei contagi- osserva Emiliano- abbiamo diffusività che parte da San Marco in Lamis e che è difficilissima da controllare senza misure estreme”



0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x