Regionali, Cerignola e i Reali Siti rischiano di rimanere a bocca asciutta



Nel clima di incertezza a livello regionale, con candidature possibili ma non ancora certe, a Cerignola si profilano due derby, uno a destra e uno a sinistra, in vista delle prossime elezioni per il rinnovo del consiglio regionale. La prima “lotta” interna riguarderebbe Fratelli d’Italia: se Raffaele Fitto dovesse essere indicato come candidato presidente del centrodestra, infatti, dalla città di Di Vittorio, in quota meloniana, potrebbero provarci in due. Antonio Giannatempo, ex sindaco, potrebbe entrare nelle liste a sostegno del presidente, mentre per i Fratelli d’Italia potrebbe provarci l’attuale coordinatore cittadino, Gianvito Casarella, che ha già ottenuto l’okay da parte della federazione foggiana.

Allo stesso modo, si aprirebbe un’altra faida all’interno del centrosinistra, sponda Partito Democratico, dove si accende la sfida tra Elena Gentile e Teresa Cicolella.



Complicata, dunque, la situazione in casa dem. Gentile, che ha partecipato alle primarie del centrosinistra lo scorso mese, a livello cittadino ha racimolato intorno alla sua figura poche centinaia di voti, appena 600, circostanza che ha spinto il gruppo dirigente cerignolano a recriminare per sé quella postazione per le Regionali. Sebbene Gentile abbia già dichiarato di voler essere candidata nelle liste del PD, non è da escludere che vi sia un pressing per spedirla in una delle liste del presidente, così da aprire – nel centro ofantino – l’ennesima conta interna. Nel centrosinistra, tra l’altro, è tramontata la candidatura dell’ex magistrato Francesco Bonito, che ha rifiutato i richiami di Articolo 1, mentre si fanno più concrete le possibilità di candidatura a consigliere di Michele Romano, sotto il vessillo di Italia in Comune, il movimento messo in piedi dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Annunciata, tra le altre, la candidatura di Francesco Disanto nelle liste del presidente Emiliano.

Al momento trova difficoltà a collocarsi anche l’ex vicesindaco Rino Pezzano, che vorrebbe spuntare una candidatura, ma troverebbe l’ostacolo ingombrante di aver fatto parte di una giunta appena sciolta per mafia occupando una posizione di responsabilità, ossia quella di numero due dell’amministrazione azzerata dal Ministero e dalla Prefettura.



Traballanti, invece, gli equilibri interni a Forza Italia, che sconta ancora gli effetti di una rovinosa fuga dal partito che, adesso, è nelle mani del coordinatore Antonio Grillo. Per quanto riguarda le Lega, invece, è già partita la campagna elettorale di Marco Trombetta, avvocato, il quale ha blindato la sua corsa sin dai mesi scorsi.  Molto, nel centrodestra, dipenderà però anche dalla leadership che si vorrà dare alla compagine a livello regionale, con le incursioni dei salviniani pronti a mettere in discussione la proposta di Fitto. Nel clima di incertezza, e dalle prima battute che rivelano un frazionamento così intricato, sembra essere difficile, se non impossibile, riuscire ad eleggere un consigliere regionale del territorio e che sia rappresentativo dell’intero Basso Tavoliere.

Michele Cirulli



0 0 vote
Article Rating
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Italia in comune
7 mesi fa

Italia in comune e’ data tra lo 0,02 e lo 0,03.

Regionale
7 mesi fa

Ripeto, una eventuale discesa in campo di Terenzio per un posto in regione, con il suo carisma spazzerebbe speranze di molti competitors. Terenzio é il vero leader del futuro.

Pellicano
7 mesi fa
Reply to  Regionale

Infatti terenzio con quella testa che si ritrova è veramente un grande leader in tutti i sensi

Disantino
7 mesi fa

Meno male che il leader l avvocato del popolo si è candidato…. Una luce in un mare di oscurità… Forza disanto daiiiiii

il confratello
7 mesi fa
Reply to  Disantino

…ancor!!!!!…p piacer……mo mo.

Disantino
7 mesi fa
Reply to  il confratello

Vedrà vedrà… Disanto sarà il prossimo premier… Nessun politico d Italia ha le qualità dell avvocato del popolo

Vito
6 mesi fa

Ma è vero che lo sportello al cittadino che fa DiSanto e’ stato sospeso per colpa del corona virus ? Oggi volevo andare a chiedere consigli su cosa fare.
Tutti uguali, quando serve non ci sono mai.

The Saints
6 mesi fa
Reply to  Vito

vai dal mago otelma è più affidabile

error: Marchiodoc.it ®
8
0
Commenta questo articolox
()
x