Alessia e Livia, ecco come potrebbero essere oggi le gemelline scomparse



Sono passati 9 anni da quel 30 gennaio 2011, quando l’ingegnere canadese Matthias Schepp uscì di casa a Saint Sulpice, in Svizzera, accompagnato dalle due figlie, Alessia e Livia, di 5 anni. da quel momento non si è saputo più nulla sul destino delle due gemelline, soprattutto dopo il suicidio di Matthias, avvenuto il 3 febbraio del 2011 sui binari della stazione di Cerignola Campagna.

Diverse le ricostruzioni e i messaggi – alcuni inquietanti – lasciati da Schepp prima di morire: non solo il testamento, nel quale si leggeva che “Le mie figlie, vale a dire Alessia e Livia, devono ereditare ciascuna la metà di ciò che è loro dovuto. Esse devono essere gli eredi legali” o che “Qualora le mie figlie Alessia e Livia non siano più in vita, mio fratello e mia sorella, Daniel e Maja Schepp, devono essere gli eredi principali ed ereditare ciascuno in parti uguali”; ma durante i giorni della “folle fuga” anche un messaggio inequivocabile arrivato alla mamma, Irina Lucidi, e scritto dal pugno di Matthias: “Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto”. Di fatto, però, i corpi non sono mai stati trovati, quindi il caso delle gemelline rimane ancora aperto.



Anche perché, con gli anni, sono state diverse le segnalazioni che hanno portato dapprima in Sardegna, con un apposito blitz della DIA dagli esiti negativi, e poi in Canada, Paese natio del padre: lì, secondo fonti accreditata,  avrebbero potuto nascondersi Alessia e Livia.

Alessia e Livia nel 2011

Oggi le due scomparse avrebbero 15 anni e l’associazione Missing Children, nata dall’impegno di Irina Lucidi in Svizzera, ha diffuso delle foto rielaborate che descrivono come potrebbero fisicamente essere le due “gemelline”. “Le gemelle hanno 15 anni. Se vedi qualcuno che assomiglia a queste foto, mostra questo report delle persone scomparse e le foto associate”, si legge sull’intestazione delle immagini.

“Si prega di notare che il processo di invecchiamento per queste immagini non è una scienza esatta, ma un’interpretazione. Anche il colore dei capelli e il taglio dei capelli possono essere diversi. Se vedete ragazze che assomigliano alle foto, cercate di localizzarle con discrezione e contattateci”, è l’annuncio.



Seguici e condividi i nostri contenuti
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube

Commenta questo articolo