Lavoratori SIA: “Scelte scellerate della proprietà”


“Sconcerta l’assoluta mancanza di una strategia, di un’idea, di come continuare a garantire i servizi di igiene ambientale e urbana e, di conseguenza, quale destino per  i quasi duecento dipendenti”. I lavoratori di SIA srl fanno sentire la propria voce rispetto alla messa in liquidazione della società. A gravare “scellerate” scelte gestionali, prima di tutte l’opposizione alla costruzione del VI lotto, che ha impoverito le casse dell’azienda.

“E’ da sottolineare come il fallimentare epilogo di SIA non è conseguenza del caso o di congiunture economiche sfavorevoli, ma di scellerate scelte della proprietà in merito alla valorizzazione impiantistica, all’adeguamento sui corrispettivi per i servizi svolti e, soprattutto, dalla cronica mancanza di pagamenti dovuti”, diconoi lavoratori.

“Tutto ciò ha progressivamente determinato una crisi finanziaria ed economica che ha compromesso irreversibilmente l’operatività e la possibilità di qualsiasi tipo di programmazione aziendale”. Bisogna adesso individuare soluzioni: “Si rincorrono voci circa uno spacchettamento dei servizi in ragione del quale ogni comune provvederà autonomamente, non si sa con quale personale e con quali soggetti economici. Sono certamente interessati all’acquisizione del servizio avvoltoi che vorranno realizzare profitti con il rischio di determinare una inaccettabile macelleria sociale a danno dei lavoratori”, rimarcano i dipendenti.

“Noi ci opporremo in tutti i modi, ribadendo che occorre l’assoluto rispetto delle norme regionali in materia che prevedono un gestore unico di ARO. In mancanza di risposte adotteremo tutte le iniziative che la legge consente a tutela dei nostri diritti e del nostro futuro”, concludono i dipendenti. Al momento non resta altro che “prendere atto della volontà dei sindaci del Consorzio Fg4 di non ricapitalizzare la società e procedere alla messa in liquidazione”.

Michele Cirulli   

0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Enzo
1 anno fa

La protesta deve essere civile , ma allo stesso tempo forte e d’impatto sugli organi istituzionali.
La gente di Cerignola vi deve SUPPORTARE e deve essere al vostro fianco.
BISOGNA TROVARE ASSOLUTAMENTE UNA SOLUZIONE PER I LAVORATORI E PER LA CITTA’

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x