La Madre senza figli: pochissimi per il saluto alla “”Madonna di Ripalta””

Un buon numero di fedeli ha salutato la Madonna di Ripalta, alle 5 del mattino, presso la Cattedrale, ma poi solamente poche persone hanno accompagnato l’effige sacra al Santuario dell’Ofanto. Il consueto pellegrinaggio di ottobre, per portare il Quadro in campagna, è stato caratterizzato da una risicata presenza di fedeli e la situazione ha destato stupore e incredulità  nei presenti.

Tanto che quest’anno la Curia aveva anche pensato di spostare il giorno del pellegrinaggio a domenica, per permettere ai lavoratori di poter seguire il corteo fino al Santuario. Una tradizione, quest’ultima, che ha sempre generato forte partecipazione grazie alla devozione verso la patrona.
E se fino ad oggi il legame tra la patrona e i cerignolani è stato viscerale, oggi quel sentimento sembra assopito, almeno se si guarda al numero dei devoti in cammino. La marcia dura generalmente 5 ore, con soste intermedie, per poi concludersi con la santa Messa al Santuario.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x