Specchio a Federcommercio: “”Lavoriamo per ridurre abusivi al mercato””

“”Quello degli abusivi al mercato è un problema atavico a cui stiamo cercando di dare risposte, anche se prima non è stato fatto granchà©. Abbiamo approvato il documento strategico e lo mettiamo in pratica, faremo il bando e metteremo disegneremo le strisce, così sarà  più facile individuare i possibili abusivi””.

Il consigliere delegato al commercio, Vincenzo Specchio, replica alle accuse di Federcommercio che ha acceso i riflettori sulla situazione “”allo sbando”” del mercato che si tiene a Cerignola il mercoledì (quartiere Fornaci, con circa 400 operatori) e il venerdì (via Piave, con circa 30 operatori).

“”Vogliamo che sia un anno zero. Certo, servono controlli, e credo che con le strisce vi saranno più accertamenti, ma questo non è un settore di mia competenza, dipende da chi gestisce la sicurezza””, aggiunge il consigliere di Federazione Civica, che torna a parlare anche sul possibile conflitto d’interesse che riguarda la sua figura e i ruoli occupati.

“”Non sono più il presidente di Confcommercio, ma dopo l’elezione del nuovo referente provinciale sono decadute tutte le cariche a io ho soltanto un ruolo di facente funzioni, una sorta di traghettatore verso una nuova elezione, alla quale preannuncio che non parteciperò. Inoltre – aggiunge Specchio – l’agenzia Cerignola Produce che presiedo non ha partita IVA, non fa utili, lavora a costo zero ed è uno strumento di supporto alla mia attività  di consigliere delegato. Non credo sia un male per la cittadinanza””, riferisce.

Per quanto riguarda il mercato del venerdì, che ha avuto una genesi tribolata con tre trasferimenti, Specchio continua a rimarcare che “”trovo Piazza della Libertà  la migliore posizione per il mercato, anche se è stato deciso diversamente e i dirigenti hanno optato per via Piave. Per quanto riguarda questo mercato, però, trattandosi di semplice spostamento non c’è bisogno di una graduatoria, al contrario di ciò che sostiene Federcommercio””. Dunque, il consigliere di Federazione Civica promette a breve più controlli anti abusivi (“”o quantomeno cercheremo di regolarizzare le posizioni””) e rimanda al mittente le accuse di conflitto di interesse su una situazione, quella del commercio, che al momento è molto delicata. “”Voglio che anche con Federcommercio vi sia una dialogo costruttivo, sempre nel limite della cortesia e delle regole. Stiamo lavorando per il bene della città  e degli operatori. Da un mese lavoriamo anche all’installazione di bagni chimici al mercato. Lo facciamo in silenzio, anche se altri preferiscono uscire pubblicamente a prendersene i meriti””, incalza Specchio.

Michele Cirulli

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x