Poliziotto-eroe fuori servizio sventa furto e viene aggredito: 1 arresto

Era fuori servizio, in macchina, e ha scoperto due malfattori che cercavano di rubare un’auto in via Pirandello a Cerignola. Così non ha perso tempo e, come se avesse ancora la divisa addosso, si è catapultato a sventare il furto e a mettere in manette almeno uno dei due criminali.

Il coraggioso gesto compiuto da un poliziotto del commissariato di Cerignola, retto dal vicequestore aggiunto Loreta Colasuonno, si è verificato ieri pomeriggio, ma di certo non si è trattato di un arresto molto semplice. Uno dei due malviventi, infatti, nel tentativo di liberare il complice -che ormai era stato braccato dall’agente fuori servizio- oltre ad inveire contro il poliziotto ha cercato anche lo scontro fisico sferrando un pugno sul petto prima di guadagnare la fuga a bordo di un altro veicolo.

Per il poliziotto la prognosi è di cinque giorni, mentre il pm Vincenzo Maria Bafundi ha disposto la misura cautelare in carcere per uno dei due ladri. Per il complice, che è riuscito a sfuggire dopo aver minacciato e colpito l’agente fuori servizio, invece, sono ancora in corso indagini e accertamenti.

Il gesto coraggioso del poliziotto si inserisce in un quadro in cui la criminalità  la fa da padrona e non si ferma nemmeno dinanzi alla divisa. Solo qualche mese fa anche il comandante provinciale dei carabinieri, Marco Aquilio, dichiarava che il fenomeno delle aggressioni agli uomini in divisa, in quel territorio, si mostra in tutta la sua violenza.

Arrestato ghanese per resistenza a pubblico ufficiale
Nel corso di un preordinato servizio di controllo del territorio Agenti della Polizia di Stato- Squadra Volanti del Commissariato di Cerignola hanno arrestato YEBOAH Eric, ghanese, classe 1981, per il reato di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Alle ore 10.40 circa , nel percorrere via Padula, gli Agenti hanno notato un’autovettura CITROEN XSARA ferma con a bordo un uomo che alla vista dell’auto di servizio si è nascosto il viso; gli operatori hanno, quindi, proceduto a controllo. Gli operatori si sono avvicinati alla Citroen ma l’uomo si è dato a precipitosa fuga zigzagando e mettendo in pericolo gli altri utenti della strada, sia automobilisti che pedoni, abbandonando il mezzo dopo alcuni minuti per proseguire la fuga a piedi. Gli Agenti, immediatamente, hanno bloccato il YEBOAH nonostante questi opponesse attiva resistenza colpendoli con pugni e calci.

Gli accertamenti hanno fatto rilevare che l’autovettura priva della copertura assicurativa ed il ghanese privo di qualsiasi documento è anche sprovvisto di patente di guida perchà© mai conseguita; per tali motivi sono stati redatti gli appositi verbali di contestazioni al Codice della Strada e l’uomo è stato sottoposto a rilievi fotodattiloscopici per accertamento dell’identità . L’autovettura è stata sequestrata.

Il YEBOAH Eric è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Carabinieri arrestano 4 persone
Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione dei reati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola che, tra il centro ofantino e la vicina Stornara, hanno tratto in arresto quattro persone, sia in flagranza di reato che in esecuzione di provvedimenti restrittivi dell’Autorità  Giudiziaria.
A Cerignola i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in due distinte operazioni di servizio, GLAVYANOV GEORGI, cl. ’61, e VASCIAVEO TEODATO, cl. ’75, entrambi pregiudicati, il primo di origine bulgara, il secondo cerignolano. Glavyanov, che nel luglio del 2015 era già  stato arrestato per violenza sessuale, dovrà  scontare la pena residua di 1 anno e 4 mesi perchà© riconosciutone colpevole con sentenza definitiva. Vasciaveo, invece, già  sottoposto agli arresti domiciliari, in seguito all’arresto in flagranza per evasione operato dagli stessi militari nei giorni scorsi, è stato riconosciuto non meritevole della misura alternativa alla detenzione in carcere, che, pertanto gli è stata revocata. Entrambi, dunque, una volta rintracciati, sono stati rinchiusi nel carcere di Foggia.

A Stornara, invece, in una duplice operazione di servizio, i militari della locale Stazione hanno arrestato dapprima BRUSCOLOTTI GIANNI, cl. ’76, e poi CIRULLI LUIGI, cl. ’86, entrambi già  noti all’Arma, il primo di Stornara e il secondo di Cerignola. Bruscolotti, in particolare, sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di due grammi di hashish. Estesa la perquisizione anche presso la propria abitazione, gli sono stati rinvenuti ulteriori 12 grammi di hashish, oltre a materiale vario per il confezionamento dello stupefacente, e una somma contante di denaro sulla cui provenienza il Bruscolotti non ha saputo dare indicazioni. Pertanto è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e sottoposto agli arresti domiciliari.

Cirulli, invece, al quale la pattuglia aveva intimato l’alt, si è dato a repentina fuga a bordo della propria autovettura, venendo però bloccato dopo alcuni chilometri, durante i quali i militari sono stati costretti ad inseguirlo. L’uomo, come se non bastasse, ha anche energicamente reagito al controllo dei Carabinieri, che quindi lo hanno dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Il motivo della fuga, per come si è poi potuto accertare, era dovuto al fatto che l’uomo era sprovvisto di patente, perchà© revocata, e l’autovettura della prescritta assicurazione.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x