Che succede? La patata si fa bollente e Metta si accorge dei “”sotto soglia”” di Delvino?

Lo abbiamo scritto in tutte le salse. L’uso degli importi sotto soglia del Comune di Cerignola è stato smodato, per quanto consentito dalla legge. Al di sotto di 40 mila euro, infatti, l’amministratore può procedere a conferire appalti senza gara. Solo che dal settore polizia municipale si è proceduto più e più volte alla pratica. Reato? Questo no.

Un problema invece sorge quando si spezzettano dei lavori per fare in modo che questi risultino nelle soglie minime di affidamento diretto. Delvino lo ha fatto. Diverse volte, e noi lo abbiamo scritto, e vi sarebbero tanti mal di pancia verso il comandante e tante segnalazioni sullo spacchettamento dei lavori di accesso al Comune. Forse anche per questo Metta, con due anni e mezzo di ritardo, ravvede la necessità  di regolare la prassi, che in certi uffici è applicata in maniera intensiva.

“”L’ ordinamento della Pubblica Amministrazione prevede si possa procedere per scelta diretta per lavori, servizi, acquisti, inferiori a 40 mila euro. Abbiamo sempre dato una correttissima applicazione a questa norma. Ciò non mi impedisce, periodicamente, di invitare i Dirigenti Comunali ad un uso parsimonioso di questa facoltà “”, dice Metta. “”Non ho registrato, ad ora, nessun uso improprio o affrettato””, prosegue il sindaco. “”Nel costatare ciò, ho ieri voluto, con una nota circolare, ribadire ai Dirigenti l’opportunità  di essere sempre molto rigorosi e restrittivi nell’utilizzo di questa facoltà . Ho anche disposto che, nel caso, il Sindaco sia informato in anticipo per consentire anche a me ogni possibilità  di verifica e di valutazione preventiva””, conclude.

Evidentemente la patata sta diventando troppo bollente.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x