Centrodestra ricostruisce, ma in Forza Italia scoppia il caso Zamparese

Il centrodestra è in cerca di identità  e vari pezzi dello scacchiere si ricollocano in attesa delle politiche 2018. Oltre alle tradizionali forze rappresentate da Forza Italia, Fratelli di Italia e Udc, a Cerignola è nato il primo comitato di “”Noi con Salvini””, formato per lo più da transfughi del movimento di Giorgia Meloni.

“”Ci vedrete sempre più spesso nelle strade con i cittadini e i loro problemi””, ha detto Franco Merafina, portavoce dei 5 reali siti di NCS. Con lui anche il referente cittadino Salvatore Zamparese, Vito Diciolla, Agostino Vasciaveo e coloro che spingono sull’acceleratore per l’individuazione di una nuova figura che possa guidare la destra verso le comunali future: “”Siamo convinti che il vento stia cambiando. Sento molta fiducia verso di noi e tutto il centrodestra. Uniti porteremo a Cerignola un nuovo sindaco di destra espressione della politica e non, come oggi, del civismo ambiguo che guarda con simpatia al Pd di Emiliano””, dicono i leghisti.

Nel frattempo Fratelli di Italia cerca di ricostruire una casa della destra: il referente cittadino Gianvito Casarella è entrato nel direttivo nazionale al fianco della Meloni. Adesso la strategia è guardare alle politiche, cercando di posizionare ulteriori tasselli dalla Capitanata, e poi recuperare i rapporti con la parte più conciliante di Forza Italia, dove il dialogo inizia a farsi più frequente.

Nei berlusconiani invece esplode il caso Zamparese. Dopo la nomina a capo dell’ala femminile, Mario Distefano ha annunciato il suo “”passo di lato””, rimanendo comunque a disposizione del partito: la sua tesi è quella di valorizzare chi ha già  dato il suo contributo nella passata campagna elettorale. E c’è chi ha visto questa posizione una polemica verso la nuova apertura agli ex amministratori come Zamparese. All’ex civica, in settimana, ha replicato anche il sindaco Franco Metta dopo l’attacco riservato attraverso la stampa: “”leggo che la signora Zamparese avrebbe preso le distanze dalla Giunta. E….io che pensavo fosse stata la giunta a prendere le distanze dalla signora Zamparese””.

Anche con questo dovrà  fare i conti il nuovo segretario cittadino di Forza Italia: in queste ore il referente provinciale degli azzurri, Raffaele Di Mauro, sta cercando di individuare un profilo per guidare la compagine berlusconiana per i prossimi appuntamenti elettorali.

Anche perchà© in Forza Italia coesistono due filosofie di pensiero: quella di aperta ostilità  a Metta e quella che punta ad un coinvolgimento tout court del civismo sotto il vessillo di Berlusconi.

Seguici e condividi i nostri contenuti
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube

Commenta questo articolo