Stornara festeggia il 4 Novembre dedicato ai caduti in guerra

Il 4 Novembre a Stornara si è svolta la manifestazione dedicata ai caduti in guerra del paese, i quali hanno combattuto sia la Prima Guerra Mondiale sia la Seconda Guerra Mondiale, che vide milioni di vittime, molti dei quali civili, partigiani, ex soldati, lottare in nome della libertà , della resistenza e contro i regimi totalitari dell’epoca.

Perchà© si festeggia proprio il quattro Novembre? Si celebra in questa data, perchà© in questo giorno entrò in vigore l’armistizio di Villa Giusti, firmato il 3 Novembre nella villa del Conte Vettore Giusti, la quale sancì l’intesa tra le forze dell’Impero Austro-Ungarico e l’Italia. Durante il regime fascista la festa modificò il nome in Anniversario della Vittoria, assumendo quindi una definizione caratterizzata da un forte richiamo alla potenza militare dell’Italia, mentre dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1949, il significato della festa tornò a essere quello originale, ridiventando la celebrazione delle forze armate italiane e dell’Unità  d’Italia. In questa giornata anche la comunità  stornarese ha reso memoria ai suoi soldati caduti in guerra con una celebrazione eucaristica alla quale ha partecipato l’intera comunità  stornarese, una piccola rappresentanza delle classi delle scuole medie e l’amministrazione comunale guidata dal vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione Brigida Andreano e gli assessori della giunta comunale.
Terminata la funzione liturgica, il popolo stornarese insieme con i ragazzi delle scuole medie sono andati al monumento dei caduti, sito in Piazza Matteotti, dove la vicesindaco ha reso omaggio i caduti in guerra con questo discorso:””Questa data ricorda la battaglia di Vittorio Veneto, la quale con la conclusione della prima guerra mondiale, portò all’unità  d’Italia. Oggi celebriamo l’unità  d’Italia, non dimenticando i caduti che si sono sacrificati per creare il nostro paese. Oggi festeggiamo anche le forze armate che nella nostra repubblica sono dedicate alla sicurezza interna e alla ricerca della pace a livello internazionale. In occasione del quattro novembre è doveroso rendere omaggio e ricordare tutti coloro i quali hanno sacrificato la loro vita per la patria; questo giorno deve essere momento di riflessione per fare in modo che il passato, la storia ci sia d’insegnamento per il futuro. Oggi commemoriamo con rispetto e dolore, quanti soffrirono, militari e civili, durante i lunghi anni di conflitto. La gratitudine della patria vada verso coloro che con la loro vita, i loro sacrifici e le loro sofferenze, lottarono per creare un’Italia unita, libera e democratica. L’occasione ci consente anche di ricordare tutti i militari caduti anche recentemente, in diverse missioni, che le nostre forze armate, compiono nel mondo. In questa giornata solenne riteniamo doveroso ricordare i tanti stornaresi che hanno perso la loro vita nelle ultime due guerre mondiali.””

Dopo l’intervento del vicesindaco Andreano con la lettura di tutti i caduti in guerra, i ragazzi delle scuole medie hanno cantato alcune canzoni che i soldati della prima e seconda guerra mondiale cantavano per farsi coraggio prima di affrontare il nemico al fronte.
Salvatore Cuccia

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x