VIDEO | Emiliano: “”Abbiamo liberato il PD di Cerignola””

La frattura interna ai democratici di Cerignola non è ancora sanata. Anzi. Lo scarto risicato di 19 voti tra Sabina Ditommaso e Tommaso Sgarro, seppur notevole in termini politici ma molto meno in termini puramente aritmetici, segna l’origine di polemiche, recriminazioni e affondi.

Non ultimo quello del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che ieri, nella serata di presentazione di Puglia Civica, contenitore dei civici di Capitanata guidati da Rosario Cusmai e dall’assessore regionale all’agricoltura Leo Di Gioia, ha sentenziato contro Elena Gentile: “”Volevo dare una buona notizia al sindaco di Cerignola. Abbiamo liberato il Pd di Cerignola, lo abbiamo riaperto alla normale prassi democratica – ha detto il governatore rivolgendosi a Metta-. Non è stato facile ma ci siamo riusciti””. L’affondo riguarda l’ultimo congresso cittadino e provinciale, dove nella città  di Di Vittorio gli iscritti democratici hanno deciso di spodestare l’europarlamentare votando per Ditommaso al cittadino e Lia Azzarone al provinciale, contro le indicazioni gentiliane che avrebbero voluto Tommaso Sgarro e Iaia Calvio.

Il tutto avviene mentre si insedia definitivamente il Partito Democratico provinciale. Dopo la gestione affidata a Raffaele Piemontese, la formazione di centrosinistra passa nelle mani di Lia Azzarone. Al momento della proclamazione, a cui non ha partecipato l’ala Gentile-Calvio-Sgarro con 14 delegati, Daniele Dalessandro, consigliere comunale ofantino e tra i promotori di quel movimento che ha inteso dare la spallata finale ad Elena, è stato eletto Presidente dell’assemblea. Una mossa, quella di destinare a Cerignola la presidenza del partito, che ha valore di apertura verso un circolo che per anni è stato intrappolato nella linea politica di isolamento verso Bari (quando l’eurodeputata è uscita dalla giunta Vendola) e Foggia (quando l’eurodeputata ha rotto con Piemontese).

Per questo Emiliano parla di “”liberazione””, rispondendo indirettamente anche a Iaia Calvio, candidata gentiliana dopo averla accusata di aver perso le amministrative a Orta Nova, che in un incontro con Renzi aveva definito se stessa ed il suo gruppo “”partigiani in cerca di alleati”” invocando la liberazione. Per il governatore la liberazione c’è stata. A Cerignola. Da Elena Gentile.

Metta ha provato a ironizzare, rivolgendosi al presidente: “”Ti ho dato una mano anch’io””, riferendosi alla vittoria delle amministrative 2015, che hanno segnato una grave sconfitta per Gentile e Sgarro. Emiliano ha risposto: “”Non lo dire, magari tu hai fatto solo il tifo””.
(fonte video: Il Mattino di Foggia). Se non riesci a visualizzare il video CLICCA QUI

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x