Cerignola e Stornara celebrano la Festa dei Nonni

Il 2 ottobre a Stornara e a Cerignola si è celebrata la festa dei nonni. Questa ricorrenza si festeggia in tutta Italia. La nazione italiana, primo Paese al mondo per longevità  degli anziani, celebra questa festività  con laboratori, sconti nei musei, attività . Cos’è e com’è nata la festa dei nonni?

è stata introdotta nel calendario italiano da una leggedel 2005, suddetto anniversario è considerato un’occasione per celebrare “”l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società  in generale””. In occasione del 2 ottobre, giorno che sul calendario cattolico indica anche la celebrazione dei Santi Angeli Custodi, le amministrazioni comunali e regionali sono chiamate a mettere in pratica quest’obiettivo, attraverso l’organizzazione di eventi dedicati a quelli che in molti considerano anche “”gli angeli custodi della famiglia””. A questo invito il paese dei cinque Reali Siti, con il patrocinio del Comune di Stornara, il Comitato Feste Patronali di San Rocco e l’associazione “”Giovani per l’Europa””, ha risposto presente con la prima edizione della “”festa dei Nonni””, dove i bambini dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo I con i loro rispettivi “”angeli custodi”” hanno vissuto momenti emozionanti.

L’evento si è aperto con i saluti del vicesindaco e assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione, l’insegnante Brigida Andreano, la quale ha manifestato un profondo e sincero affetto nei confronti di questi anziani che sono realmente angeli custodi che aiutano i propri figli e nipoti durante la loro esistenza: “”… Il sorriso di un nonno è un tesoro da custodire fra i più grandi ricordi.””

Durante l’evento, hanno parlato alcuni nonni, in particolare un nonno operaio, presidente del circolo degli anziani presente in loco, il quale, rivolgendosi al giovane pubblico, ha invitato a non smettere mai di studiare perchà© la cultura è importante e apre la mente:””… Lo studio è importante perchà© consente di aprirci a nuovi orizzonti, ci permette di superare tutte quelle barriere mentali che purtroppo l’ignoranza crea.”” E ancora : “” Voi bambini non dovete mai dimenticare tre cose: l’educazione, lo studio e i sogni perchà© non dovete mai smettere di sognare, non dovete mai smettere di coltivare i vostri sogni e le vostre passioni! “”. Dopo l’intervento di quest’anziano, il quale è stato poi reso omaggio con una targa, sono seguiti gli spettacoli organizzati dai bambini per festeggiare i loro nonni. A ciascun partecipante è stato poi dato omaggio con una pergamena in ricordo di questa giornata.

Anche Cerignola ha celebrato la seconda edizione della Festa dei Nonni in collaborazione con le associazioni “”Isola Felice””, “”Cuore””, “”Safe””, “”Soccorso Allegria”” e dalle cooperative “”Apulia”” e “”Padre Pio”” ed insieme all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cerignola, presso il Centro Polivalente “”San Francesco”” a Cerignola.

Presenti all’iniziativa, oltre ai rispettivi referenti delle associazioni/cooperative, anche i consiglieri comunali Ale Frisani, Vincenzo Erinnio, Davide Pizzolo e l’Assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano. “”Ci siamo lasciati nella passata edizione – evidenzia Pezzano, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Sociali del comune ofantino – con la volontà  di creare un appuntamento fisso in questa data, ed ecco che ci troviamo anche quest’anno a festeggiare questa ricorrenza significativa””.Non solo un momento ludico quello organizzato ieri sera, ma anche molto significativo in cui due generazioni, i giovani e i nonni, s’incontrano per cercare di non perdere quelli che sono i valori più importanti della nostra umanità , nella speranza per i tanti ragazzi presenti e non, di prendere come esempio gli insegnamenti di chi da qualche ‘stazione’ c’è già  passato.
Salvatore Cuccia

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x