Puzza in città , da 12 a 18 mesi per eliminare definitivamente il problema

Molto probabilmente si dovrà  aspettare ancora un anno per fare in modo che cessino i cattivi odori provenienti dal depuratore cittadino: “”C’è bisogno di interventi strutturali””, ha detto il sindaco ospite a Telenorba. L’Acquedotto Pugliese, che gestisce l’impianto, ha già  iniziato alcuni lavori ma per il completamento si dovrà  attendere per un periodo compreso tra i 12 e i 18 mesi.

Dunque è verosimile che per un’altra estate si dovrà  convivere con le nauseabonde esalazioni provenienti dalla struttura. Non solo il depuratore è sottodimensionato rispetto alla platea locale, e quindi il “”tilt”” ne è naturale conseguenza, ma ad aggravare la situazione- è stato riferito da fonti interne ad Aqp- ci sono incontrollati scarichi illegali da parte di alcune aziende del posto. Controllo del territorio? Possibile, ma Metta ribadisce l’utilità  di “”un intervento strutturale””, anche perchà© gli uomini del comando di polizia municipale sarebbero pochi (36) e dislocati su tre turni. Certo, sarebbe comunque utile, come tra l’altro specificato nell’ultimo protocollo di intesa sulla legalità  sottoscritto insieme ai cittadini, proporre azioni (seppur una tantum) mirate di monitoraggio in zona depuratore, per capire quali e quante aziende effettivamente sversino liquami in maniera indebita.

Il consigliere de La Cicogna, Enzo Erinnio, sul posto per seguire i lavori, ha detto: “”Mi hanno spiegato che le difficoltà  maggiori risiedono nell’ effettuare imponenti lavori ( valgono una decina di milioni di euro), tenendo contemporaneamente in funzione l’ impianto. Ed è evidente come nei giorni scorsi ci siano state delle complicazioni legate anche a sversamenti illegittimi. L’ obiettivo è di disporre a completamento dei lavori di un impianto idoneo a tollerare anche questo tipo di sversamento. Che può essere contrastato anche effettuando controlli intensi””. Fattore, quello dei controlli, che risulta di difficile attuazione e che quindi peggiora la situazione: “”Le persone di buon senso capiscono facilmente come non si possa, senza personale e senza idonee strumentazioni, tenere sotto controllo un territorio vasto come quello della nostra città , con un numero incredibile di opifici e attività “”, ha proseguito Erinnio. Così la costante del cattivo odore si abbatte sull’intera città  anche se “”il completamento dei lavori all’ impianto avverrà  entro 12/18 mesi”” e “”ad impianto completamente potenziato il fenomeno della diffusione dei cattivi odori sarà  eliminato””, mentre più si procederà  con l’ammodernamento del depuratore più “”il fenomeno sarà  attenuato fortemente””.

Da zona Castello a zona Tribunale, anche ieri sera le legittime lamentele dei cittadini per i fetori non sono mancate.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x