Amministrative Stornara: Calamita presenta i suoi, in attesa di Mandriani

Nella serata di sabato 6 maggio, in piazza G. Matteotti, a Stornara, il sindaco uscente Calamita ha presentato la lista elettorale “”Stornara Smart”” che supporterà  la sua seconda candidatura alla poltrona di primo cittadino per il quinquennio 2017-2022, nella tornata elettorale dell’11 giugno prossimo.

Dopo lo spettacolo del comico Uccio De Santis, il primo a prendere la parola è stato Giovanni Di Corato, che ha ricoperto la carica di presidente del consiglio comunale. Nel suo breve intervento, Di Corato si è congedato ritenendo concluso il suo impegno politico, ringraziando e augurando buona fortuna alla lista e a tutti i suoi candidati.

Successivamente è stato il turno di Brigida Andreano. Nella parte iniziale del suo intervento c’è stata la presentazione formale della lista, composta da sei uomini (Francesco Bianchino, Ferdinando Iagulli, Roberto Nigro, Clemente Spina, Rocco Ciarallo e Alessandro Grandone) e da sei donne (Francesca Colamartino, Brigida Andreano, Adriana Russo, Veronica Palmieri, Giuseppina Campagna e Luciana Raffaele). Nel seguito, la vicesindaca ha posto particolare enfasi a quello che secondo lei è stato il primo obiettivo dell’amministrazione uscente, ovvero sia quello di “”unire il paese””, soffermandosi sull’importanza della collaborazione e della provenienza politica dei nuovi innesti (nelle passate tornate elettorali schierati con liste differenti, ndr). Secondo la Andreano “”è stata fondamentale la cooperazione di tutti i soggetti e i gruppi della cittadinanza per la buona riuscita di questa amministrazione comunale e gli ottimi risultati raggiunti”” e ha concluso con qualche cenno all’aumento delle date per gli eventi dell’estate stornarese e con un appello ai giovani: “”voglio farli innamorare della cosa pubblica, del nostro paese e della nostra bella realtà . Voi cari giovani sarete il futuro, il domani. Non abbiate paura, Stornara ha bisogno di voi. La politica non è sporca, come molti asseriscono, è l’uomo a renderla sporca o pulita, sta a voi scegliere.””

Roberto Nigro, assessore uscente, nel suo breve intervento si è soffermato con vigore, sulla disponibilità  dell’amministrazione all’ascolto: “”la nostra amministrazione è stata improntata sull’umiltà  e sulla disponibilità . Questo mi va di dirlo perchà© nessuno può dire di essere stato cacciato dal comune, nessuno può dire che non abbiamo risposto al telefono anche la notte.”” Ha inoltre accennato alla formazione di comitati di quartiere come ulteriore interfaccia tra la cittadinanza e l’amministrazione comunale “”perchà© l’esperienza insegna che ogni quartiere ha una propria esigenza e di questo faremo tesoro nella prossima tornata amministrativa sperando nel vostro aiuto”” (rivolgendosi al pubblico, ndr).

Convergente con quello della vicesindaca uscente anche l’intervento di Clemente Spina che ha riconosciuto all’amministrazione “”un rapporto di collaborazione e di confronto fondato sulla limpidezza e su nient’altro e su un confronto serrato, su discussioni che vertevano sul bene del paese, niente di meno e niente di più;”” oltre che un plauso per la definitiva risoluzione della vertenza Petrone, ritenuta da Spina “”una bomba innescata da 37 anni, che se fosse esplosa avrebbe fatto molti danni””. Spina si è lasciato andare inoltre ad una riflessione personale, lodando l’amministrazione uscente: “”sapere che almeno nel periodo estivo i miei figli non sono costretti a spostarsi in macchina via da Stornara per divertirsi, è un grande motivo di orgoglio e anche qualche notte tranquilla in più per tutti noi genitori.”” Degno di nota è stato il suo augurio a tutti “”per una campagna elettorale corretta””.

Grandone, augurando a tutti “”una buona campagna elettorale””, ha parlato a nome di tutti i volti nuovi della lista: “”i nuovi di noi coinvolti in questa avventura, cercheranno di fare esclusivamente gli interessi dell’intera cittadinanza””. Bianchino ha espresso grande soddisfazione, in quanto secondo la sua opinione, “”siamo riusciti a ripianare questo bilancio disastrato, sull’orlo del dissesto finanziario, che ci siamo trovati nel 2012, e a non tradire la fiducia che gli elettori ci avevano dato”” e ancora “”abbiamo risolto il problema dell’area dei camionisti, che era una questione che andava avanti dalle precedenti amministrazioni senza produrre un risultato positivo.””

Infine è stata la volta del candidato sindaco Calamita, che nel suo intervento ha ricordato uno per uno, quelli che secondo lui sono stati i risultati conseguiti dalla sua amministrazione: “”oggi a Stornara c’è una scuola superiore, un oratorio, un centro polifunzionale, efficientamento energetico, zona PIP, pista ciclabile, ampliamento cimiteriale, rifacimento delle strade delle periferie e interpoderali. Stornara ha vinto il bando per l’RSSA (residenza socio-sanitaria assistenziale per anziani, ndr) con 33 posti di lavoro e 80 posti letto e ringraziamo l’Ass.re Piemontese per questo.”” Dopo altri annunci riguardanti il campo sportivo, il cineteatro e il rifacimento della “”marana”” e della villa comunale, ha rincarato la dose parlando del festival del rap, per la sua “”visibilità  e ritorno economico e occupazionale””, accennando a quasi €100.000 di contributi regionali dedicati e ha annunciato: “”in caso di vittoria di questa lista, quest’anno avremo Fabri Fibra e Sean Paul, mentre il comitato feste sta lavorando già  da questo mese per Nek o Antonello Venditti””. Ha concluso con un tono scherzoso, ma deciso: “”oggi ci vuole un bel coraggio a non votarci, avreste la coscienza macchiata per tutta la vita. Badate bene a come votate perchà© poi i problemi sono di tutti.””

Pochi quindi, fin ora, gli spunti programmatici in questi brevi interventi di presentazione, anche se chi è intervenuto ha più volte richiamato approfondimenti che saranno presentati nelle successive e imminenti occasioni di confronto diretto con l’elettorato.
Luciano Gennaro Grippo

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x