PAGELLE | Tifo mozzafiato, l’Audace prima a +6

Nella prima storica partita in serale al Monterisi, davanti al pubblico delle grandi occasioni ( almeno 4000 spettatori ) l’Audace batte 3 a 1 il Barletta ed allunga sulle inseguitrici Bitonto e Altamura, ora distanti ben 6 e 8 punti rispettivamente. Ci prova fin da subito l’Audace, al 12esimo, ma il tentativo di Di Rito da dentro l’area termina alto sulla traversa.

 

Risponde il Barletta al 14esimo, ma il tentativo dal limite dell’area di Faccini termina alto sulla traversa.

Al 20esimo è l’Audace a passare in vantaggio, schema perfettamente riuscito da calcio d’angolo, palla bassa all’indietro per Vicedomini che sventaglia verso destra per l’accorrente Loiodice il quale crossa basso e preciso verso il centro dell’area, il più lesto di tutti è Di Rito, che realizza e fa esplodere di gioia il Monterisi.

L’Audace sul finale di tempo prova a legittimare il vantaggio in un paio di occasioni, la prima con un colpo di testa da dentro l’area di poco di Di Rito a lato, su sponda aerea di Pollidori e l’altra sempre con il puntero gialloblu, che però in area non riesce a trovare lo spazio per il tiro da ottima posizione.

Il Barletta prova a reagire nel finale di tempo, ma la conclusione volante di destro da parte di Cormio è fuori misura.

Si va all’intervallo con il Cerignola in vantaggio per una rete a zero.

Ad Inizio ripresa, al 47esimo, è il Barletta a trovare il pari, lancio lungo per Lorusso, il quale prende in contropiede la difesa ofantina e con un bel diagonale di sinistro beffa Marinaro.

L’Audace prova subito a reagire, ma il Barletta si difende abbastanza bene, al 67esimo arriva l’episodio che cambia ancora la gara, angolo per l’Audace, Monopoli trattiene per la maglia Morra e per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore per l’Audace, dal dischetto realizza Marinaro che riporta avanti i suoi.

La gara si incattivisce ed al 76esimo vengono a contatto Cappellari e Lavopa, si scatena una sorta di parapiglia, espulsi i due protagonisti dell’episodio, Lorusso del Barletta dalla panchina ed anche i due tecnici Pizzulli e Farina.

La gara è spezzettata ed accade poco altro fino al 96esimo, quando Vito Morra lanciato sul filo del fuorigioco da Vicedomini  realizza in contropiede la rete che fissa il risultato sul 3 a 1.

La prossima partita dell’Audace Cerignola si giocherà  giovedì 2 febbraio sul campo neutro di Corato contro il Trani, in virtù della squalifica del campo proprio della squadra tranese.

LE PAGELLE DELL’AUDACE

MARINARO R: Poco impegnato nell’arco dei 90 minuti, sul gol subito forse avrebbe potuto fare qualcosa di più. VOTO 5,5

SAKHO: Discreta prova per il centrale di colore dell’Audace Cerignola, ha qualche responsabilità   però sul gol degli ospiti. VOTO 6

ALTARES: Imposta e difende in maniera impeccabile, unico neo, si lascia sfuggire Lorusso sull’azione del gol del Barletta. VOTO 6

CIANO: Presenza imprescindibile nella retroguardia gialloblù, prima da terzo di sinistra e nel finale, dopo l’espulsione di Cappellari, anche da terzino destro nella difesa a 4. VOTO 6,5 JOLLY DIFENSIVO

CAPPELLARI: Altra prova di personalità  per il giovane terzino destro cerignolano, macchia la sua prestazione con l’espulsione a 15′ dalla fine. VOTO 6

POLLIDORI: Grinta, cattiveria, personalità  e tanta esperienza a servizio della squadra, prima a centrocampo e nel finale da difensore centrale. VOTO 6,5

VICEDOMINI: Dopo Noicattaro altra prova di altissimo livello per il metronomo gialloblù, il lancio di prima intenzione che da il LA all’azione del vantaggio è disegnato con il goniometro. VOTO 7,5 ( IL MIGLIORE ) DIRETTORE D’ORCHESTRA

RUSSO: Buone trame di gioco sulla corsia di competenza, soprattutto nella prima frazione, cala visibilmente dopo l’intervallo e viene sostituito a inizio ripresa. VOTO 6

LOIODICE: Spina nel fianco della difesa barlettana, di pregevole fattura lo stop e il successivo assist a Di Rito per la rete del vantaggio. VOTO 7

DI RITO: La sblocca ancora lui bruciando sul tempo i difensori avversari, ha anche l’occasione per il 2 a 0, ma perde l’attimo giusto, poi solito lavoro sporco, sempre a servizio dei compagni. VOTO 6,5

MORRA: Altra gara di lotta e di sacrificio per il capitano gialloblù, duetta bene con i compagni e sgomita con gli avversari, sigla il 3 a 1 in contropiede dopo uno scatto di 50 metri e dopo 96 minuti di gioco. VOTO 7

MARINARO: Entra bene in partita e soprattutto realizza, su calcio di rigore, la rete del 2 a 1 con freddezza e precisione. VOTO 6,5

AMORUSO: Entra al posto di Sakho a 20 minuti dalla fine, buona corsa e tanto impegno. VOTO 6
Nicola Cioffi
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x