PAGELLE | Audace bloccato in casa, Russo il migliore

Termina 1 a 1 al Monterisi la sfida fra Audace Cerignola ed Otranto, gialloblu che non riescono a centrare la sesta vittoria consecutiva e che scivolano così al secondo posto e vengono staccati dal Bitonto, ancora vincente nell’insidiosissima trasferta di Barletta.

 

La prima azione degna di nota arriva al 13esimo, quando Russo si invola in area di rigore avversaria e chiede invano il penalty dopo un contrasto dubbio contro un difensore avversario, per l’arbitro è tutto regolare.

Ci prova ancora l’Audace al 25esimo, sponda aerea Lasalandra in area per  Morra, il quale conclude però troppo debolmente verso la porta degli ospiti.

Al 31esimo ancora Russo si invola sulla corsia sinistra, entra in area e viene steso dal difensore avversario Deffo, per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore per l’Audace, della battuta si incarica capitan Lasalandra, il quale alza troppo la mira e calcia alto sulla traversa, grande occasione sprecata per la capolista.

Al 36esimo ancora  ofantini in avanti, schema riuscito da palla inattiva, ma Altares spara alto da ottima posizione in area di rigore.

Un minuto dopo è l’Otranto a passare in vantaggio a sorpresa, Luca si libera al tiro in area, la palla a giro si infila lentamente verso l’angolo alto alla destra del non incolpevole Marinaro.

Nel finale di tempo è ancora Altares, sugli sviluppi di un calcio d’angolo  a sfiorare la rete, ma stavolta è prodigioso l’intervento del portiere ospite.

Si va all’intervallo con l’Audace immeritatamente sotto di un gol.

La ripresa inizia con lo stesso copione,Cerignola all’attacco e Otranto in difesa, ci prova prima Morra, che a botta sicura calcia sul portiere otrantino, poi Russo con un tiro da fuori alto non di molto e poi ancora con Morra, che spara incredibilmente alto da dentro l’area, su assist di Ladogana.

Il pareggio arriva al 54esimo, ottima sortita di Lasalandra sulla sinistra, palla al centro per l’accorrente Ladogana, il quale insacca di testa appena dentro l’area piccola.

Ci prova ancora Ladogana pochi minuti dopo, ma la sua girata viene bloccata a terra facilmente da Caroppo.

L’Audace cambia volto, entrano Schiavone per Altares, Grieco per l’acciaccato Russo e Oliva per Cappellari, accade poco altro con l’Audace padrona del campo, che però non riesce ad impensierire più di tanto la porta salentina.

All’86esimo arriva l’ennesima occasione fallita dai padroni di casa, stavolta è Oliva a ciccare clamorosamente un cross ben indirizzato da Ladogana.

Nel recupero ci prova ancora Lasalandra, ma calcia alto all’interno dell’area, niente da fare, arriva il triplice fischio finale, con i gialloblu che non riescono a portare a casa l’intera posta in palio.

La prossima sfida domenica prossima sarà  in casa dell’Altamura, terza  forza del campionato, ad un solo punto dal Cerignola e questa giornata vincente per 3 reti ad 1 a Novoli.

LE PAGELLE DELL’AUDACE

MARINARO: Forse non vede il pallone partire, fatto sta che sulla rete avversaria almeno avrebbe potuto tentarla la presa. VOTO 5 STATICO

MARTINEZ: Gioca con la solita calma e consapevolezza dei propri mezzi, quest’oggi  da terzo di difesa. VOTO 6,5

ALTARES: Ottima gara in fase difensiva, non concede nulla agli avversari e fa anche un paio di buone chiusure, fallisce però un paio di occasioni clamorose sotto porta. VOTO 6

CIANO: Il meno sicuro dei tre stavolta, ci mette però sempre la solita grinta provandosi anche a lanciare in avanti nel forcing finale. VOTO 6

CAPPELLARI: Partita diligente in fase difensiva e propositiva in quella offensiva, non è ancora al meglio e comunque è un ottima notizia il suo rientro. VOTO 6

POLLIDORI: Altra grande prestazione del gigante di centrocampo gialloblù, recupera e lotta su un’infinità  di palloni, scala in difesa nei minuti finali dopo l’uscita di Altares. VOTO 6,5

AMORUSO: Prima da titolare per il giovane centrocampista cerignolano, non sempre nel vivo della manovra, fa il compitino senza eccellere. VOTO 5,5

RUSSO: Reinventato esterno sinistro, sembra avere sempre un passo in più degli avversari, spina nel fianco della difesa ospite, da una delle sue sortite nasce il rigore, punto di riferimento importante della manovra gialloblù, esce per un piccolo problema muscolare e si fa sentire la sua mancanza. VOTO 7 ( IL MIGLIORE ) TURBO

MORRA: Giornata no per il numero nove gialloblù, fallisce un paio di occasioni clamorose nella ripresa, la prima calciata addosso al portiere e l’altra in area a botta sicura, incredibilmente alta. VOTO 5

LASALANDRA: Solita partita di sacrificio su tutto il fronte d’attacco, confeziona l’assist per il gol del pareggio, ma fallisce il rigore del possibile vantaggio e il gol del possibile sorpasso nel finale, calciando alle stelle. VOTO 5,5

LADOGANA: Il più attivo del tridente schierato oggi in campo da mister Farina, confeziona un assist al bacio per Oliva che cicca clamorosamente e realizza da rapace di testa la rete del pareggio. VOTO 6,5 PROPOSITIVO

SCHIAVONE: Entra al posto di Altares per cercare di dare ordine alla manovra gialloblù a centrocampo, ma spesso la rallenta. VOTO 5,5

GRIECO: Prova nel finale a creare la superiorità  numerica sulla corsia di destra, poche volte riesce a superare l’uomo ed a crossare verso il centro. VOTO 5,5

OLIVA: Dal suo ingresso in campo non ne combina una giusta, clamoroso l’errore sotto porta che poteva regalare i 3 punti all’Audace. VOTO 5
Nicola Cioffi
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x