Eurospin, Lapiccirella: Conflitto di interessi di Zamparese. L’assessore: Appalto privato

La costruzione del megastore Eurospin diventa un caso politico, con il duro scambio di battute tra la consigliera di maggioranza Teresa Lapiccirella e l’assessore alla sicurezza Pia Zamparese. Oggetto del contendere è un subappalto delle forniture dell’impianto elettrico affidato alla ditta Heliosystem, di cui l’assessore- che ha votato il progetto in giunta-  è amministratore unico.

 
Per Lapiccirella si tratterebbe  di inopportunità  politico/amministrativa, che arreca grave pregiudizio all’affidamento dei cittadini nell’imparzialità  dell’attività  di codesta amministrazione. L’iter per la costruzione dell’Eurospin in via Monterosa, il cui direttore dei lavori è Paolo Vitullo, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, inizia nell’aprile del 2016: la Giunta Comunale ha adottato le seguenti deliberazioni, con voti unanimi e scrutinio palese, ove vedono la presenza e la votazione favorevole dell’assessore Zamparese Avv. Maria Pia, premette Lapiccirella, che insieme a Samuele Cioffi s’è dichiarata indipendente in seno al consiglio comunale abbandonando i colleghi del gruppo del Cambiamento.

L’iter. Con le deliberazioni  n. 103 dell’11.04.2016 (Adozione Piano attuativo per  la Realizzazione di una media struttura di vendita in zona F3 di P.R.G. tra le vie San Ferdinando e Monterosa), n. 142 del 24.05.2016 (Piano Attuativo per la realizzazione di una struttura di vendita in zona F3 di PRG), n. 151 del 06.06.2016 (Approvazione progetto esecutivo opere di U.P.S) la giunta dà  l’okay alla costruzione del megastore su un terreno che prima apparteneva al comune e poi è stato acquistato da privati prima della lottizzazione. In questi passaggi, contesta la Lapiccirella, si registra il voto favorevole dell’assessore Pia Zamparese, amministratore unico di Heliosystem.

L’inopportunità  e la richiesta di revoca dell’incarico. Approvato l’iter tecnico, iniziano i lavori e, sotto la guida del consigliere-ingegnere Paolo Vitullo si dà  avvio al cantiere. In questa fase- recrimina Lapiccirella- il 14 Novembre, a seguito di un accesso agli atti richiesto dalla sottoscritta, si apprendeva che la Heliosystem  s.r.l. è annoverata nell’elenco di società  sub-appaltatrici nella lottizzazione del centro commerciale EUROSPIN, come da Notifica preliminare, ex all. XII del D. Lgs. N. 81/2008. Dunque prima il voto in giunta e poi la presenza della ditta nei lavori rappresentano una vicenda di palese conflitto di interessi e di inopportunità  politico/amministrativa, che arreca grave pregiudizio all’affidamento dei cittadini nell’imparzialità  dell’attività  di codesta amministrazione.

La consigliera di maggioranza, oltre a scrivere all’ANAC di Raffaele Cantone, al Prefetto Maria Tirone e alle forze dell’ordine chiede Al Sindaco di Cerignola, Francesco Metta, di revocare il mandato assessorile all’Assessore Zamparese Maria Pia; Al Segretario Generale, Claudione dott.ssa Rosaria, anche in qualità  di Responsabilità  della Prevenzione della Corruzione, in virtù della Delibera di Giunta Comunale n. 70 del 21.02.2013, di adottare tutti gli opportuni provvedimenti, di propria competenza, al fine di verificare la conformità  della condotta dell’Assessore Zamparese Avv. Maria Pia al Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2016-2018, ai regolamenti comunali e ai codici di condotta adottati da questo Ente.

La difesa di Zamparese. Pia Zamparese, assessore alla sicurezza e titolare della Heliosystem che costruirà  l’impianto elettrico di Eurospin, si difende dalle accuse lanciate da Lapiccirella riguardanti il conflitto di interessi e l’inopportunità  politica di votare come assessore provvedimenti di cui, attraverso opere di fornitura (per mezzo di subappalti), ne beneficia invece come amministratore di ditta privata. Zamparese premette:
Premetto che, nonostante tutto, non nutro sentimenti negativi nei confronti della consigliera¦ è energica, combattiva, ha tanta immaginazione e tanti sogni nel cassetto, una grande lavoratrice ed opinion leader. Zamparese, che da sei anni è titolare della Heliosystem precisa che Non ho mai lavorato con il pubblico, con questa amministrazione e con le precedenti¦mai dico mai¦La mia società  non  è mai stata iscritta nell’elenco delle ditte fiduciarie del Comune di Cerignola e di altri comuni d’Italia. Ovviamente fatta questa premessa potete comprendere il mio stato d’animo tranquillo e soprattutto coscienzioso delle proprie azioni ora e sempre. Dunque, replica l’assessore, La Heliosystems ha operato ed opera esclusivamente in ambito privato, come privata è la natura dell’investimento in via Monterosa. Perciò, ribatte l’assessore, non è stato violato il piano triennale della prevenzione della corruzione. Per quanto concerne il subappalto: Nella sua richiesta, Lei- si rivolge alla LApiccirella-  afferma che il 14 Novembre 2016 a seguito di accesso agli atti, ha appreso che la Heliosystems s.r.l. è annoverata nell’elenco delle società  sub “ appaltatrici nella lottizzazione del centro commerciale Eurospin come da Notifica Preliminare. Questa affermazione è assolutamente falsa. Nella Notifica Preliminare, in mio possesso, si comunica che l’impresa selezionata per la realizzazione del centro commerciale Eurospin è la UN’ALTRA precisamente la Didonato Cosimo Costruzioni s.r.l. A dimostrazione di quanto affermato, Lei non avendo trovato nel fascicolo Eurospin alcun riferimento alla Heliosystems s.r.l., in  data 7/11/2016, ha chiesto di aggiornare la Notifica Preliminare. Lei ha chiesto al Comune l’aggiornamento di un documento di un lavoro privato, aggiunge Zamparese.

Ritengo che sia grave questo vano tentativo di ledere la mia immagine e la mia integrità  senza elementi che possano dimostrare quanto da lei affermato.

Io continuo ad andare avanti a testa alta con onestà  cara consigliera. La politica passa la dignità  resta e non  assumerei mai atteggiamenti che possano ledere me ed i miei cari, commenta Zamparese.  Prima di salutarla “ conclude- Le voglio fare una domanda: in un anno e mezzo in cui lei è consigliera comunale cosa ha fatto per la nostra città ??? Mi rinfreschi la memoria perchè mi creda non riesco a darmi una risposta.

 
Il caso Marino

Il caso Marinelli

Il caso Erinnio

 
 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x