Rapine sulla SS16, furti in casa e a commercianti: la febbre del sabato sera cerignolano

Una scia di terrore e criminalità  senza fine. Una sorta di senso di impunibilità  per le bande che stanno mettendo a soqquadro l’ordine pubblico e che anche oggi, nella notte tra sabato e domenica, hanno messo a punto diversi colpi spettacolari.

 

Il primo in città , ai danni di una commerciante, alla quale, con le solite modalità , è stato rubato l’incasso del giorno. Gli inquirenti lavorano per capire dinamiche e sono sulle tracce di indizi che giungano direttamente ai responsabili. Successivamente i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un uomo che si era introdotto illegalmente in un garage nel centro di Cerignola. Il malvivente era entrato per derubare oggetti e vetture, ma è stato bloccato proprio mentre era all’interno del box.

L’ultimo episodio è avvenuto sulla SS16. Un uomo originario di Foggia è stato bloccato all’altezza dello svincolo Cerignola: gli è stato intimato di scendere, di consegnare, oltre alle chiavi della macchina, anche soldi e telefono cellulare. Una volta che i criminali hanno rubato tutto, e si sono messi a bordo della vettura dell’uomo foggiano, la vittima non ha potuto far altro che proseguire a piedi il suo percorso allertando le forze dell’ordine.

Quello delle rapine sulla SS16-SS16bis sta diventando uno dei piatti forti della criminalità  cerignolana. La vittima prescelta viene derubata e lasciata letteralmente per strada, senza poter avvisare nessuno. E non fa differenza che sia mattina o sera: i malviventi colpiscono indifferentemente.
> Metta cuori di leone (da tastiera), torna a tacere: qui si parla di legalità 
 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x