LE PAGELLE | L’Audace vola in vetta, 3 gol al Vieste

Terza vittoria consecutiva per l’Audace Cerignola che batte 3 a 1 un coriaceo e mai domo Atletico Vieste,  balzando così in testa alla classifica a pari punti col Bitonto, approfittando del pari interno dell’Altamura contro il Casarano. Dopo pochi minuti partita subito vibrante, con l’Audace pericolosa su azione da calcio d’angolo con la spizzata di testa di Ciano, non raccolta da nessun compagno sul secondo palo.

 

Il Vieste risponde subito, ci prova l’ex Manfredonia Trotta, ma è bravissimo Marinaro in un paio di circostanze a chiudergli lo specchio.

Al 34esimo si fa male Colucci, al suo posto  entra Albanese, il quale ci prova sul finire di tempo, ma la sua conclusione è sull’esterno della rete.

Termina un primo tempo equilibrato, con le due squadre a riposo sul risultato di zero a zero.

L’Audace parte fortissimo ad inizio ripresa, al 46esimo è Gadaleta a farsi pericoloso di testa, bravo il portiere ospite a deviare in corner, ci prova anche Marinaro con una  punizione dal limite al 49esimo, ma la palla esce fuori di poco a portiere battuto.

Al 51esimoci prova ancora Marinaro su punizione, stavolta da posizione defilata, traiettoria tesa e potente, Innangi respinge, ma secondo l’arbitro il pallone è entrato, è i

l vantaggio dell’Audace fra le vibranti proteste degli ospiti.

Al 57esimo arriva però il pareggio degli ospiti, punizione dalla trequarti battuta dall’ex Colella, deviazione sfortunata di Ciano e palla che carambola in rete, tutto da rifare per gli uomini di mister Farina.

Al 60esimo è Pollidori a chiedere il cambio, al suo posto entra Lasalandra, squadra a trazione anteriore con 3 punte e due esterni d’attacco in campo, la scelta paga subito, è proprio Lasalandra a mettere un pallone forte e radente dal fondo, Ladogana non ci arriva per poco, il portiere viestano respinge corto, il più lesto di tutti è Vito Morra, il quale  realizza di rapina il suo sesto gol in campionato.

Il Vieste si catapulta tutto in avanti e cerca in tutti i modi il pareggio, l’Audace si chiude in difesa, entra Colangione al posto di Ladogana e il Vieste sfiora il pareggio prima con la punzione di Trotta che colpisce il palo esterno e poi con Telera che di testa dopo azione da corner, colpisce in pieno la traversa.

Al 95esimo grande discesa sulla destra di Lasalandra che salta in dribbling un paio di avversari, si accentra e dai 25 metri lascia partire un bolide di sinistro imprendibile per il portiere ospite, chiudendo così la pratica sul 3 a 1.

Triplice fischio finale e grande gioia per i 1500 spettatori accorsi al Monterisi, la prossima gara sarà  ancora in casa contro il Novoli, il quale ha battuto fra le mura amiche il blasonato Barletta.

LE PAGELLE DELL’AUDACE

MARINARO: Bravo in un paio di uscite basse  nel primo tempo sugli attaccanti avversari, preso in controtempo sullo sfortunato episodio del gol ospite. VOTO 6,5

MARTINEZ: Presenza importante in campo, tanta esperienza a disposizione dei compagni ed anche una discreta condizione fisica. VOTO 6

ALTARES: Ottimo in fase di anticipo e sicuro sulle palle alte, soffre un po’ la velocità  degli attaccanti viestani. VOTO 6

CIANO: Solita gara di spessore per il centrale sinistro cerignolano, da una sua sortita offensiva arriva la punizione del vantaggio, sfortunato nell’azione del pareggio ospite. VOTO 6,5

COLUCCI: Parte bene proponendosi con un paio di cross interessanti in fase offensiva, regala però poi palla agli avversari con un retropassaggio da brividi, dopo 30 minuti chiede il cambio per infortunio muscolare, si spera non sia nulla di grave. VOTO 6

POLLIDORI: Non è al top della forma e si vede, ma la sua presenza a centrocampo è importante, contrasta, recupera e rilancia, esce affaticato dopo un’ora di gioco. VOTO 6,5

GADALETA: Adattato da esterno destro di centrocampo, poche volte riesce a sfondare sulla fascia, sfiora il gol di testa ad inizio ripresa. VOTO 5,5

MARINARO:  Soffre più del dovuto contro degli avversari organizzati a centrocampo, lui però lui ha imparato a deliziarci in altri modi, la prima punizione esce di un soffio a lato, alla seconda fa centro con un tiro radente da posizione defilata. VOTO 6,5 CECCHINO

MORRA: Svaria da destra a sinistra per tutta la metà  campo avversaria alla ricerca del varco e del pallone giusto, che arriva dopo una respinta corta del portiere avversario, lui è pronto e lesto a depositarlo in rete con grande cattiveria. VOTO 6,5 RAPACE

LADOGANA: Si cerca ma non si trova spesso con il compagno di reparto Morra, poco preciso nei passaggi, non riesce mai a concludere verso la porta. VOTO 5 DA RIVEDERE

OLIVA: Tanta volontà  e voglia di fare, qualche spunto interessante, ma deve migliorare ancora tanto. VOTO 5,5

ALBANESE: Si adatta a giocare da esterno sinistro sostituendo Colucci, tanta corsa e temperamento, salta l’uomo e prova anche la conclusione verso la porta. VOTO 6,5 JOLLY

LASALANDRA: Seconda panchina consecutiva, entra al 60esimo, sembra indemoniato, ha voglia e si vede, da una sua sortita in fascia nasce l’azione del gol del vantaggio, chiude la gara con un gol capolavoro dei suoi, un mix di tecnica, potenza e precisione. VOTO 7 ( IL MIGLIORE )GENIO

COLANGIONE: Entra al posto di Ladogana, rendendosi utile sulle palle alte in area di rigore nel concitato finale. VOTO 6
Nicola Cioffi
 
 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x