Pagelle | Prima sconfitta in campionato: 3 gol dal Barletta

Dopo ben 2 anni di gestione Grieco, arriva la prima sconfitta in campionato per  l’Audace Cerignola nel derby del Manzi Chiapulin contro il blasonato Barletta, 3 a 0 il risultato finale. L’Audace si presenta con 10/11esimi della formazione che aveva fatto benissimo 7 giorni prima in casa contro il Noicattaro, unica novità  l’esordio di Pollidori al posto dell’infortunato Grieco.

 

Parte bene nella prima frazione cercando di imporre il proprio gioco la formazione allenata da mister Crudele, annullato un gol per dubbio fuorigioco a Morra dopo 18 minuti, subito dopo Cappellari si fa male e lascia il posto al giovane compagno Ragone, al 23esimo arriva la grande chance per l’Audace, ottima ripartenza e palla a Pollidori, che davanti al portiere scivola e manca clamorosamente l’appuntamento con il gol.

Nella seconda parte del primo tempo il Barletta reagisce, prende campo e cerca di imporre la propria manovra, ma di occasioni vere e proprie non ce ne sono, con il Cerignola che si chiude bene in difesa, si arriva così all’intervallo sul risultato di parità .

La ripresa inizia con i padroni di casa intenti a portare a casa l’intera posta in palio ed infatti al 53esimo arriva puntuale il vantaggio, colpo di testa vincente di Digiorgio sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 58esimo Ciano stende al limite dell’area Loiodice ed arriva il doppio giallo, gialloblu in dieci uomini e gara in salita, il Barletta cerca il raddoppio, è bravo Marinaro a togliere dall’angolino basso un tiro di  Loiodice dal limite dell’area.

Mister Crudele prova a dare la scossa con gli ingressi in campo di Ladogana per Pollidori e di Russo per Lasalandra, al 81esimo però è il Barletta a trovare il raddoppio, cross di Loiodice dalla destra per Di Rito, girata vincente dell’attaccante argentino, che fa  esplodere i supporters biancorossi.

L’Audace prova a reagire, Ladogana viene steso in area dal difensore barlettano Ola,  l’arbitro però decide inspiegabilmente di non concedere la massima punizione.

In contropiede il Barletta al 93esimo trova anche la terza rete, azione solitaria di Mignogna che calcia dal limite dell’area e batte imparabilmente il giovane portiere gialloblu.

Audace ora terza a pari punti con Barletta e Bitonto, a 3 punti dalla capolista Altamura e ad una sola lunghezza dal Casarano secondo, ospite domenica prossima al Monterisi, dove il Cerignola avrà  occasione di riscattarsi e di tornare in seconda posizione. Arriva il nuovo mister in casa Audace: si tratta di Francesco Farina, ex Torrecuso e Campobasso, che prenderà  il posto del traghettatore Pinuccio Crudele.

LE PAGELLE DELL’AUDACE

MARINARO: Può poco sulle tre reti subite, rischia la frittata con un’uscita avventata nella ripresa, ma salva il risultato con una parata complicatissima sul risultato di uno a zero. VOTO 6

CAPPELLARI: Gioca i primi 20 minuti con buona personalità , esce per infortunio, si spera non sia nulla di grave. VOTO 6

COLUCCI: Spinge poco sulla corsia, ripiega spesso come terzino aiutando i compagni di reparto in fase difensiva.  VOTO 6

CIANO: Spesso in difficoltà  contro gli esterni d’attacco biancorossi, arriva sempre con un attimo di ritardo sulla palla ed infatti lascia i suoi compagni in inferiorità  numerica ad inizio ripresa per somma di ammonizioni. VOTO 4,5

COLANGIONE: Primo tempo da gladiatore, salva diverse situazioni complicate e riesce a contenere il pericolosissimo Di Rito, con la squadra in inferiorità  fa quel che può. VOTO 6

SAKHO: Parte bene concedendo poco agli avversari, soffre tanto nella ripresa, complice anche l’inferiorità  numerica. VOTO 5,5

MARINARO: Tanta personalità  al servizio della squadra, forse anche troppa, spesso si perde in dribbling e giocate poco utili a metà  campo, quando servirebbe altro per recuperare il risultato. VOTO 5,5

ALBANESE: Parte bene, tanta quantità  al servizio della squadra, cede anche lui alla distanza, come il resto della squadra. VOTO 5,5

POLLIDORI: Esordio poco fortunato per l’esperto centrocampista gialloblu, cicca clamorosamente il pallone a tu per tu con il portiere sul risultato di zero a zero ed è un errore che pesa come un macigno, non è ancora al meglio fisicamente ed infatti viene sostituito ad inizio ripresa. VOTO 4,5

MORRA: Partita da dimenticare per l’attaccante cerignolano, si innervosisce nella ripresa giocando poco per la squadra e cercando spesso l’azione personale con pochissima fortuna. VOTO 5

LASALANDRA: Giornata storta anche per il capitano gialloblu, non riesce ad inventare, a dribblare ed a concludere verso la rete, sostituito a metà  ripresa. VOTO 5

RAGONE: Giornata di sofferenza per il giovane terzino cerignolano, soffre per quasi tutta la partita le incursioni degli esterni  d’attacco biancorossi. VOTO 5

LADOGANA: Entra ad inizio ripresa con tanta voglia, protegge bene palla, duetta bene con i compagni e si procura anche un calcio di rigore, non concessogli clamorosamente dal direttore di gara. VOTO 6,5 (IL MIGLIORE) VIVACE

RUSSO: Entra nel quarto d’ora finale al posto di capitan Lasalandra. S.V.
Nicola Cioffi
 

 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x