VIDEO | Quando per i mettiani le rapine erano un problema politico

Legalità  e sicurezza a Cerignola sono una chimera. Colpa del sindaco? Per Vincenzo Erinnio “ consigliere comunale del gruppo La Cicogna- la politica ha una fetta importante di responsabilità  quando non esprime vicinanza alle vittime dei criminali.

 
Era questo il suo pensiero nel febbraio 2015. Addirittura il lassismo “ a suo dire “ della giunta Giannatempo sul tema legalità  scatenò la sua discesa in campo. Intervistato da Teleblu, il consigliere sparava a zero sugli allora amministratori che non avevano fatto cenno ai continui episodi violenti e alle rapine, proprio come ora fa il suo sindaco Franco Metta.

Solo che adesso Erinnio non va più in tv a lamentarsi. E dopo che tutti i cicognini hanno accusato la passata amministrazione anche sui fenomeni della sicurezza, ecco lo scaricabarile 2016.

L’assessore alla sicurezza Zamparese: L’episodio avvenuto ieri mattina è di una gravità  assoluta…bambini, anziani ed adulti si trovavano nelle vicinanze dell’istituto di credito. Non faccio altro che pensare cosa sarebbe potuto accadere se quei “”proiettili “” avessero colpito qualche passante… così come non è possibile tacere l’aggressione subita dalla guardia giurata da parte dei malviventi… non ci sono parole per questi spiacevoli e tristi accadimenti… e soprattutto non c’è tempo per le polemiche di chi cerca “”invano”” di attribuire la responsabilità  all’amministrazione… Purtroppo, e sottolineo purtroppo, episodi di delinquenza e criminalità  si verificano in ogni regione, in ogni nazione… dappertutto!!!! Il mio pensiero è rivolto alle Forze dell’Ordine ed ai pericoli che incorrono nel loro lavoro e mi affido al loro operato “”solerte e coraggioso”” affinchè riescano ad identificare i “”responsabili”” di tutto questo!! Ogni altro intervento è sterile ed infruttuoso. Dovrebbe spiegarglielo a Erinnio e ai mettiani.

E quando qualcuno fa notare, proprio come Erinnio, che una presa di posizione dell’ammnistrazione comunale stenta ad arrivare, soprattutto quando si parla si criminali e affini, inizia la corsa a lavarsene le mani. Come Lionetti: E c’è qualcuno che tenta di buttarla in caciara anche in queste tristi occasioni. L’Amministrazione non ha alcun potere nella gestione delle Forze dell’Ordine. Quei pochi Vigili urbani che abbiamo fanno il possibile, nei limiti delle loro specifiche attribuzioni in materia di pubblica sicurezza. Detto ciò, solidarietà  massima alle donne e agli uomini di tutti gli organi di Polizia, che ogni giorno rischiano la propria incolumità  operando in un regime di pericolo che di tutta evidenza è allarmante. La situazione di Cerignola, però, non è differente rispetto a tante altre città  del Sud Italia e chi deve affrontare con soluzioni strutturali la questione non è certamente un Sindaco. Fate i seri!

Condanna netta, ipotetiche costituzioni di parte civile, manifestazioni cittadine a guida del sindaco? Macchè, per gli amministratori è importante sollevare Metta da ogni responsabilità  (che nessuno gli ha attribuito, se non indirettamente Erinnio versione 2015). Nessuno se la prende con i criminali, ma con chi fa notare che un’amministrazione seria potrebbe marcare una differenza rispetto agli episodi che rimbalzano sui media nazionali, anche perchè quando si parla di legalità  “ vedi abusivi- l’immagine del governo cittadino è fin troppo compromessa. Malviventi alla gogna? Neanche per idea: Su quello che è accaduto oggi bisogna riflettere intensamente. Credo che sia arrivato il momento di dimostrare maturità  e affrontare seriamente il problema. Non sono questi gli episodi rispetto ai quali bisogna mettere in atto il gioco delle parti. Basta con le sterili polemiche, dice Pezzano vicesindaco.
Se non riesci a guardare il video, clicca QUI

 
 
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x