Stornara verso le amministrative: cercasi sfidante di Calamita

Siamo entrati in autunno da qualche giorno ormai, ma a Stornara il clima è ancora rovente; questo calore è dipeso principalmente dalla campagna politica che lentamente sta prendendo piede nel paese locale. Spuntarla su un personaggio politicamente forte come Rocco Calamita non è semplice.

 
La sua politica è stata nel corso degli anni caratterizzata da moltissimi eventi come lo Storna-Rap, l’inaugurazione del Centro Polifunzionale, la scuola dell’ottica, la prossima apertura di uno sportello INPS nei locali del comune, solo per citare alcuni avvenimenti che ci sono stati nel corso di questa legislatura.
Una domanda che attanaglia, però il popolo Stornarese è la seguente: Ci sono degli avversari politici pronti a sfidare il sindaco uscente? Abbiamo cercato di rispondere a questo quesito intervistando i rivali storici e no che nel lontano 2012 si batterono per la poltrona a sindaco di Stornara.Riportando le parole dell’Ingegner Nigro, il quale quattro anni fa con la sua lista Tutti per Stornara raggiunse il 16,89 % di voti ,: Getto la spugna. E’ chiaro che il popolo ha deciso a priori da chi vuole essere governato si evince chiaramente una sua presa di posizione lontana dal panorama politico stornarese . Un altro avversario politico che poteva competere per la candidatura a Sindaco nella primavera del 2017 era l’avvocato Matteo Silba che nel 2012 con la sua lista Nuove Idee raggiunse il 37,69% di voti. Egli però ha affermato che sia per motivi politici sia per altrettanti motivi di salute non ha intenzione di candidarsi .
A quanto pare nonostante la rinuncia politica a scendere in campo l’avvocato Silba sta sondando dei nomi tuttora segreti da inserire nella lista che probabilmente sosterrà  nella primavera stornarese del 2017. Un altro nome che era circolato negli ambienti politici e attraverso voci di corridoio locali era quello del medico Giulio Ciccone. Intervistato, il medico, ha confermato quello che era già  stato riportato da altri mezzi d’informazione, ossia la sua decisione di non candidarsi per le prossime elezioni amministrative per l’impossibilità  di conciliare la sua professione di medico e quella da primo cittadino, anche se non condivide pienamente le scelte politiche dell’attuale amministrazione.
Per il dottor Ciccone infatti uno dei punti deboli della politica di questa amministrazione è la sbagliata  gestione di risorse economiche su  investimenti  nel settore  agricolo , per lui  primo motore economico di questa realtà  e  possibile concretezza per creare posti di lavoro  : Come diamo posti di lavoro? Io sono per potenziare le risorse all’agricoltura. L’agricoltura è il settore trainante. Stornara è un paese agricolo. Se io metto industrie di macchine, io dispongo indotto. Se io sviluppo il settore agricolo io, creo indotto. Così aumenti posti di lavoro . . Un altro punto della politica dell’attuale amministrazione che il medico stornarese non condivide in maniera piena riguarda la mancata gestione delle masserie e di chi vi abita. Una direzione seconda lui gestita molto male. Da quello che emerge attraverso queste opinioni, è facile pensare che il sindaco uscente potrebbe non avere rivali ma quello che la politica ci ha sembra insegnato è che giochi di potere, accordi, presi di posizione sono molto labili e basta un nulla per sparigliare le carte in tavola. Quello che ci aspetta sarà  probabilmente un autunno molto caldo, denso di programmi politici, piani per accaparrarsi quell’avversario per costruire la miglior squadra possibile per governare i prossimi cinque anni, il paese di Stornara.
Salvatore Cuccia
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x