Sparatoria e inseguimento in zona Sant’Antonio. Scene da Far West a Cerignola

Avevano travisato le targhe dello scooter, probabilmente per compiere una rapina, ma il piano non è andato per il verso giusto e sono stati sparati colpi di pistola verso le forze dell’ordine, opportunamente allertate.

 

è successo questa mattina, a Cerignola, in zona Sant’Antonio, intorno alle ore 13:00, quando due uomini a bordo di uno scooter T-Max hanno oscurato la targa del ciclomotore con l’obiettivo di prendere d’assalto o gli uffici della vicina posta centrale, nel giorno dedicato all’erogazione delle pensioni, o esercizi commerciali del quartiere. Sulla destinazione dei criminali la polizia sta ancora indagando.

Alla vista di un’auto in borghese della polizia, però, i due uomini a bordo del T-Max “ all’altezza di via Benito Tatarella, nei pressi della piazza coperta- hanno sparato due colpi di pistola. La volante ha risposto al fuoco ed è partito l’inseguimento per le vie cittadine. IL motorino ha attraversato il corso principale contromano per poi far perdere le proprie tracce una volta essersi immesso su piazza Dieci Fontane.

Indagano gli agenti della polizia agli ordini del vice questore aggiunto Loreta Colasuonno. Fortunatamente nessun ferito, ma nel frattempo si cerca di studiare i sistemi di videosorveglianza presenti in zona.

In mattinata, invece, un ragazzo di 25 anni, con precedenti penali, C.F., è stato sparato ad un polpaccio. Il fatto è successo intorno alle sei del mattino, ma le dinamiche dell’agguato non sono ancora chiare e gli inquirenti non escludono alcuna pista. I fatti sarebbero avvenuti in via Tiro a Segno, ma le forze dell’ordine continuano ad indagare.
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x