Sgominata banda per il colpo al caveau NP Service: 12 arresti

Al momento sono due i ricercati e 12 gli arrestati nell’ambito dell’inchiesta dell’assalto al caveau della NP Service avvenuto nella sera del 25 giugno 2014, quando il commando, composto nella quasi totalità  da cerignolani, mise a ferro e fuoco il Villaggio Artigiani di Foggia.

 

Furono ritrovati 68 bossoli, consumati nel conflitto a fuoco tra i criminali e le guardie della società  foggiana. Per introdursi all’interno della struttura, con un escavatore, la banda bloccò gli accessi del Villaggio Artigiani dando alle fiamme alcuni tir, posizionati a sbarramento delle arterie principali (Viale Fortore, Via Manfredonia, Via Leone XIII e Via Trinitapoli ). Scene di vera e propria guerriglia, un colpo studiato nei minimi dettagli e che solo per la resistenza degli agenti NP Service e per l’arrivo di una volante non andò in porto. Poi la fuga, guadagnata a colpi di arma da fuoco, con il ritrovamento di alcune auto utilizzate per scappare nelle campagne in direzione Cerignola. Per gli inquirenti un indizio da cui sono ripartite le indagini che oggi hanno portato all’arresto di:

Pasquale Saracino, detto Lino u nerg, classe 1974

Costantino Savino, alias Capatosta, classe 1969

Iaculli Giuseppe, detto Muschidd, classe 1972

Specchio Gianfranco, detto Cinquedenti, classe 1974

Braschi Antonio, classe 1978

Menniello Pasquale 1973, Cerignola

Russo Antonio, alias U Barone, nato a Foggia e residente ad Orta Nova

Cirulli Filippo, 1965, Cerignola

Natale Martino, 1977, Tempo Zero, Cerignola

Saracino Luigi, Cerignola 1994

Franco Vito Il pilota 1965 BARI

Mesecorto Piero 1988 Giovinazzo

Russo Gerardo Orta Nova

Lavacca vincenzo  1970 Giovinazzo
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x