Maria Serena Gruosso e il suo primo romanzo fantasy

Per quanto possa sembrare incredibile, il miracolo dei Beatles parte da una città  piccola, povera, provinciale come Liverpool, un luogo talmente grigio e privo di speranza, però, da poter essere ridisegnato con colori completamente nuovi Beatles “ E. Assante, G. Castaldo.

 

Sapere che una città  brutta come Cerignola ha dato i natali a una ragazzina brillante alle prese con la pubblicazione del suo primo romanzo fantasy rallegra e non poco gli animi e allora fa quasi piacere il vuoto cittadino se scatena le immaginazioni più fervide e le invita a inventare nuovi mondi lanciandosi in personali universi creativi. Lei è Maria Serena Gruosso, 18 anni, il suo romanzo d’esordio (e di tutto rispetto) è Leggende di Solinphail “ La prova dello smeraldo, edito da Bibliotheka.

Serena ha iniziato a immaginare Solinphail all’epoca delle scuole medie, a documentarsi e leggere tanto per rendere credibile la sua storia e attraverso un attento lavoro di scrittura e riscrittura (e le critiche di papà  Pasquale e di tutta la famiglia) sono nate le avventure di Karen, Air, Liam e compagnia bella alle prese con il terribile Yryoak. Solinphail è un mondo parallelo a quello terrestre in cui non manca nessuno degli elementi tipici del genere fantasy: i goblin, gli elfi, i villaggi medievali, le battaglie fra bene e male a colpi di magia¦ ma le classiche atmosfere oniriche  che anche il grande pubblico ha imparato a riconoscere con le saghe di Harry Potter e del Signore degli Anelli sono rielaborate per raccontare una storia nuova e avvincente, a tratti ironica, che sta su grazie a una capacità  architettonica di scrittura e uso della lingua italiana non indifferenti per la tenera età  della nostra scrittrice in erba.
Lo studio, dunque, come prima arma per poter creare qualcosa di nuovo: la descrizione delle strade di Londra, ad esempio, è stata studiata su google maps (prima di essere ridefinita da una recente visita di Serena nella capitale inglese); inoltre, la rielaborazione della mitologia fantasy permette alla giovane autrice di raccontare gli orrori delle guerre di Solinphail che, in fondo, non sono poi tanto diversi da quelli delle guerre (terrestri) di tutte le epoche fino ai nostri giorni. Una storia d’avventura per ragazzi scritta, questa volta, da una coetanea dei suoi possibili lettori e della protagonista del romanzo Karen.

Non pensate però che Serena, con la sua passione per il mondo fantasy, sia una ragazza con la testa fra le nuvole, anzi, la sua creatività  e la passione per la scrittura si mescolano a una mente rigorosamente scientifica e fra un’interrogazione e l’altra dell’ultimo anno del liceo scientifico Einstein (scrivere mi aiuta molto, se Karen e gli altri possono affrontare tutte quelle battaglie io posso tranquillamente superare i compiti in classe!) già  pensa all’università  e alla facoltà  di ingegneria informatica;  ama la letteratura (in particolare quella di lingua inglese) e nella sua libreria non mancano i classici, da Charles Dickens a Jane Austen, e autori moderni, in primis Licia Troisi e  J.K. Rowling: in particolare mi piace la Austen per il suo modo di creare  e descrivere a tutto tondo i suoi personaggi “ spiega Serena – della Rowling invece mi piace come sia capace di trasmettere valori nelle sue storie. Progetti per il futuro? vorrei dirti che sto già  scrivendo il sequel ma devo pensare alle interrogazioni adesso!
Lucia Pepe
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x