Zaba, Monterisi, i centisti. Talento ed eccellenza sul palco di CerignolaCittà 

C’è chi andrà  a studiare a Trento, chi ha già  in mente di tentare i test di ingresso a Roma; c’è chi è pronto a percorrere il sentiero di ingegneria e chi, rimanendo in Puglia, tenterà  il percorso di facoltà  umanistiche. Ieri è stata la loro serata, quella dei maturati con il massimo dei voti.

A presentarli, all’interno della dodicesima edizione di Cerignola, una città  che va a 100, organizzata dal periodico CerignolaCittࠝ fondato da Gerardo Cialdella, è stato Savino Zaba, conduttore tv e speaker radiofonico di fama nazionale. Il bilancio è stato più che positivo e la mission, dopo dodici anni, rimane sempre attuale: creare un collegamento, pur ideale, tra le eccellenze e i giovani cervelli con il mondo delle istituzioni e del lavoro. Sul palco, oltre ai 45 centisti, si sono alternati esponenti del mondo imprenditoriale, religioso e politico di Cerignola. L’appello è quello di portare con sè le proprie radici e di ritornare ad arricchire il territorio. Ad aprire la serata è stato Zaba, sulle note dei Revival, band nata nel 2014 e composta da cinque elementi (tre dei quali- Gioacchino e Matteo Lisanti e Maria Chiara Conversano- hanno già  suonato sul palco di piazza Matteotti). Musica e spettacolo, ma anche cultura e intrattenimento sono la ricetta del successo annuale della kermesse ideata dal periodico Cerignola Città . Siamo molto soddisfatti per l’esito della manifestazione, che ormai è giunta alla dodicesima edizione diventando una realtà  del territorio. Siamo contenti della partecipazione della gente, che ci dimostra sempre molto affetto e partecipazione, e anche della solida presenza delle istituzioni, anche comunali, che attesta sostegno e attenzione all’evento, dice Sergio Cialdella, editore di Cerignola Città . Dopo i tre blocchi di premiazione, dove gli studenti hanno fatto passerella raccontando i loro sogni e le loro aspirazioni, e dopo la presentazione delle squadre di basket e di volley Iposea UDAS, è stato il turno della premiazione dell’artista dell’anno: il sindaco Franco Metta, su impulso dell’organizzazione, ha conferito una targa premio al talentuoso e vulcanico batterista cerignolano Piero Monterisi, che ha suonato e suona con artisti di fama nazionale ed internazionale (Pfm, Gazzè, Silvestri, Tiromancino, solo per citare alcuni esempi). Sul palco, insieme a lui, in una estemporanea ed improvvisata performance, anche il trombettista Antonio Piacentino, che con Gianluca Damiano ha fornito la base per l’esibizione canora di Zaba.Un momento di alto profilo, di indiscutibile livello musicale e simbolico, motiva soddisfatto Cialdella.  Tra i 45 centisti è stato sorteggiato anche il fortunato che godrà  di una borsa di studio di 500 euro messa a disposizione da ProShop. Per quanto riguarda Zaba, invece, l’appuntamento è fissato all’11 settembre, quando sarà  tra i protagonisti di Tale e quale Show, la trasmissione di Carlo Conti in onda su RaiUno.
 
Michele Cirulli
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x