I comizi di Franco Metta e Tommaso Sgarro: -7 al B-Day

Serata di comizi, ieri, in vista del ballottaggio del 14 ballottaggio, quando Cerignola sarà  chiamata a scegliere il proprio sindaco tra i candidati Franco Metta e Tommaso Sgarro. Mancano sette giorni al B(allottaggio)-Day.

 
 

Piazza Duomo per il primo, Corso Aldo Moro (Villa Comunale) il secondo; da solo sul palco il cicognino, in compagnia dei consiglieri eletti il secondo; partecipazione sentita per entrambi, visite inaspettate di uomini del centrodestra sia per uno che per l’altro. Perchè per il ballottaggio servirà  un accordo con gli uomini di Giannatempo e quelli di Vitullo.

L’avvocato punta sullo scontro e sulle presenze ingombranti del Partito Democratico, l’europarlamentare Elena Gentile e l’imprenditore Michele Grieco: Sgarro sei in mezzo ad uno schiaccianoci: da una parte la Gentile e dall’altra Grieco. Perchè un imprenditore che non si è mai interessato di politica oggi dice di voler bene a questa città ? Gli ingenui dicono per il progetto dello stadio, ma non c’è solo quello, dice Metta. Che ritorna sulla questione rifiuti: LA discarica è ormai al collasso, se a me qualcosa non quadra vuol dire che puzza. A Cerignola arriveranno i rifiuti di tutta Italia perchè la Regione Puglia ha appaltato l’ambiente alla Marcegaglia, prosegue il leader de La Cicogna agitando lo spettro dell’inquinamento: Gli abitanti di Tressanti con me piangono dei loro tumori e poi votano Tommaso Sgarro. Poi l’appello alla platea: Ma davvero volete tutto questo? Davvero credete a chi fa promesse di lavoro? Davvero sarete peggio di quelli che si comprano la Fontana di Trevi da Totò?, chiede il cicognino al pubblico.

Sul mattone sarà  distrutta la concorrenza, a causa dell’intervento dei Grieco, dice il cicognino, perchè l’intento della giunta di centrosinistra sarebbe quello di rendere ricco chi è già  straricco e impoverire chi è povero.

Sgarro apre il suo comizio con l’intervento di Michele Specchio, ex consigliere comunale mettiano passato nella lista Emiliano: La Cicogna è una setta, dove gli adepti seguono quello che dice il guru e lo ripetono come pappagallini. Sono uscito per mantenere la mia dignità , perchè se dici ni sei fuori. Parla male di Grieco? Beh, è stato lui a contattarlo per primo, ma l’imprenditore ha scelto Tommaso. Poi, su Gema: Metta voleva che il suo nome rimbombasse in tutta la città . Un uomo attento come lui non si è accorto del buco GEMA sin dall’inizio? Così è arrivato fino a 9 milioni, è lui il vero traditore della cittࠝ, prosegue Specchio.

Sgarro interviene sui rifiuti: La discarica è al collasso perchè noi abbiamo il prezzo di conferimento più basso di Italia e i comuni non vogliono fare la differenziata. Noi dobbiamo avere il coraggio per aumentare quel prezzo perchè noi e tutti gli altri comuni potremo iniziare a fare la differenziata, argomento tabù fino ad ora. Sui rifiuti a Cerignola Campagna il piddino è netto: quello che fa Metta è un atto da sciacallo su un tema serio e delicato: non trasformeremo l’interporto in una discarica. Abbiamo incontrato il consulente economico del governo, Marco Simoni, per parlare di logistica, dice l’aspirante sindaco.
La vignetta: Michele Ivan Antonacci

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x