Don Pasquale Ieva choc: Speriamo che Cirulli non incontri i cani sciolti che mi vogliono bene

Prima il post in cui espressamente parlava di orientamento e indirizzo della Chiesa nella campagna elettorale; poi l’attacco personale: Cirulli lo conoscono tutti, giornalista di sinistra contro vescovi e preti. Non mi meraviglia più. Preghiamo per lui e per chi lo ingaggia.

 
Don Pasquale Ieva, parroco della chiesa di Santa Barbara, replica via web all’articolo in cui erano riportate le sue dichiarazioni sulla cavalcata elettorale verso il ballottaggio.

Il sacerdote è scatenato via web, e prosegue: Riguardo a quello che sta facendo il tuo schieramento politico nei miei confronti- dice rivolgendosi ad un candidato Pd-, vedi il cane sciolto Cirulli, è qualcosa di obbrobrioso. Speriamo che non si incontri con altri cani sciolti che mi vogliono bene.

Sempre attraverso i post su Facebook prosegue nella sequela di insulti: Il Cirulli vostro amico e messo mi ha portato alla ribalta con il suo fasullo articolo, lo ha fatto anche un’altra volta, purtroppo non ha capito o non vuole capire quanto è di parte. Un consiglio a tutti, questa non è minaccia come quelle che sto ricevendo da alcuni a stare zitto, fermatevi perchè più cercate di zittirmi e più mi caricate.

Non contento inizia ad insultare utenti a caso che hanno commentato sulla pagina Facebook di Marchiodoc.it: Il Dimax (utente facebook, ndr) fa parte di quei ciucci che si credono dotti, di dotto c’è solo la sua ignoranza. Dimax vieni in Parrocchia che t’insegno con la civiltà  anche la grammatica….. Poi se la prende con un altro internauta a caso: Anche il (omissis) non scherza come dotto presuntuoso.

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x