Metta in piazza per Dercole è un flop, Sgarro lo deride. Tutta colpa di quell’intimidazione che non esiste

Franco Metta aveva chiamato a raccolta la città  per stringersi intorno a Carlo Dercole, l’esponente di Ricambio Generazionale che la settimana scorsa ha subito un furto di pneumatici trovando la sua auto posizionata sui tufi.

 
I cicognini l’avevano considerata un’intimidazione dalla matrice politica, ma la ricostruzione non è piaciuta al web, che ha deriso i mettiani, e nemmeno ai cittadini non virtuali, che hanno preferito rimanere a casa. All’incontro solidale hanno partecipato appena una trentina di iscritti alla Cicogna.
La polemica sul movente politico non è ancora terminata. Nel weekend, difatti, il candidato sindaco del PD, Tommaso Sgarro, ha nuovamente punzecchiato i mettiani attraverso i social network: “”E’ ufficiale i miei suoceri sono entrati in politica! Questa notte hanno subito il furto di entrambe le auto direttamente dal cortile di casa loro (per essere precisi stessa zona e cortile attiguo a quello del “”vile”” attentato politico che ha colpito un candidato di Metta). Per questa sera sto organizzando fiaccolata e comizio sul luogo del misfatto. Chi mi dà  una mano? lo spiego a qualcuno: il fatto è vero ma il post è sarcastico””, ironizza su Facebook deridendo Metta e Dercole.
Fonti investigative, tra l’altro, continuano a ripetere che dietro il furto di pneumatici non vi sia alcun intento intimidatorio. Anzi, nel quartiere Fornaci la pratica è molto diffusa. Di contro, c’è un intero rione che a gran voce reclama sicurezza.
 

 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x