Fiaccolata per la legalità  il 24 Marzo

Una fiaccolata per dire no alle rapine, ai pedinamenti, agli atti vandalici e a quella tassa occulta che ha messo in crisi il settore del commercio cerignolano. E non solo, perchè sullo sfondo c’è sempre quell’idea di partecipare attivamente alla vita politica ofantina, non come sindacato, ma da protagonisti, progettando una lista civica in grado di portare le istanze degli esercenti nella stanza dei bottoni.

L’incontro di martedì sera, presso la sede di Confcommercio, ha portato i suoi frutti: la manifestazione pubblica avverrà  il 24 marzo, a partire dalle ore 19:00, e successivamente il corteo confluirà  presso Palazzo di Città , dove ci sarà  un consiglio monotematico sui temi della sicurezza.

è questo, difatti, il tasto dolente che ha piegato l’economia locale: gli ultimi atti delinquenziali delle ultime ore parlando di ripetute rapine in farmacia (Alicino, viale di Levante), in negozi di tabacchi (via Vittorio Veneto, alle spalle del Teatro Mercadante) e in supermercati. Alzare il livello dell’attenzione, dunque, diventa prioritario.

All’incontro, organizzato dalla Confcommercio di Vincenzo Specchio, hanno partecipato i negozianti presi di mira dalla criminalità , Nicola Netti (Forza Italia, presidente della commissione sicurezza), CNA, Confesercenti e Coldiretti. Nella seduta comunale del 24 marzo, tra l’altro, dovrà  essere stilato un documento con delle richieste che dovranno essere messe al vaglio degli amministratori locali- e candiati sindaci- e queste istanze dovranno raggiungere il ministero dell’interno.

Possiamo raccontarci tutte le storie che vogliamo “ ha detto Gianni Ruocco di Federfarma- ma la battaglia vera è quella di portare il commissariato di Cerignola a struttura di primo livello: questo consentirebbe, tra le altre cose, un innesto di circa 80 nuovi uomini sul territorio. Le nostre farmacie sono state bersagliate e non abbiamo potuto fare altro che rinforzare i sistemi di sorveglianza o adottare accorgimenti che, alla fine, hanno gravato sulla cittadinanza, come entrare uno alla volta. L’ipotesi dell’avanzamento di grado del commissariato era divenuta concreta con il capo della polizia Manganelli, poi improvvisamente scomparso.

Nei prossimi giorni le attività  commerciali cerignolane avvieranno una raccolta firme per chiedere la convocazione del consiglio comunale monotematico sulla sicurezza: un modo per sensibilizzare la cittadinanza ed informare sulle attività  da mettere in campo prima e, soprattutto, dopo la fiaccolata del 24 marzo.

Videosorveglianza, creazione di un consorzio sindacale, un vero e proprio patto per la sicurezza. è questo il Dopo la fiaccolata dovremo sottoscrivere un atto congiunto e recarci al ministero- ha dichiarato Carlo Simone di Confesercenti- e mettere sullo stesso tavolo ministro, prefetto, operatori commerciali e forze dell’ordine. La criminalità  è molto diffusa, a Cerignola come a San Severo e Foggia, ma se ogni volta che parliamo con la polizia ci dicono che la situazione è ‘leggermente migliorata’, allora non risolveremo mai niente in concreto. C’è chi, dal pubblico, chiede di mandare al ministero le schede elettorali in segno di protesta e chi, come il consigliere comunale di Forza Italia Nicola Netti, propone di organizzare un pullman per una gita romana presso il Ministero dell’Interno.

Il primo step, però, rimane la presa di coscienza e la presentazione dell’iniziativa eclatante alla cittadinanza: martedì 24 marzo i cittadini, le scuole, le istituzioni religiose saranno chiamate a raccolta per la fiaccolata della legalità .

Questo “ conclude Ruocco di Federfarma- è un problema che riguarda tutti, perchè si parla di sicurezza. Ad esempio, cosa ne pensiamo dei continui furti di rame nelle campagne, che impediscono agli agricoltori di utilizzare la corrente per l’espletamento del proprio lavoro? In questi casi c’è da invocare la legge antiterrorismo, perchè alcune bande tengono sotto scacco la vita di migliaia di persone costringendole a non procurasi il pane.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x