Nel centrodestra è stretta finale per Colucci sindaco

Sono giorni di fermento nella coalizione di centrodestra, che si accinge ad individuare il proprio candidato per le elezioni amministrative di maggio: in una serie di incontri avvenuti nelle ultime ore, infatti, sembra che Ncd e Forza Italia possano convergere sul nominativo di Giuliana Colucci, dirigente scolastico del Liceo Classico Nicola Zingarelli di Cerignola. Nei giorni scorsi Francesco De Cosmo, Franco Reddavide e Mimmo Carbone- che si erano proposti insieme a Paolo Vitullo per la guida della destra in vista dell’election day- hanno lasciato una proposta sul tavolo del coordinatore cittadino Gianvito Casarella.

Ritiro delle candidature in corsa in nome dell’unità  del partito con la promessa di selezionare dalla società  civile una figura spendibile e credibile.
 

Più che una pacificazione, però, la strategia è sembrata essere una trappola per Paolo Vitullo, il più attrezzato ed in pole position per la guida della coalizione di centrodestra e per il quale anche una parte consistente del Nuovo Centro Destra si era speso mettendo nero su bianco l’okay per l’ingegnere berlusconiano.

Al momento, però, vi sono diverse variabili: il destino di Giannatempo, che vorrebbe correre per le regionali sotto il vessillo delle liste Schittulli, e le decisioni di Raffaele Fitto sul percorso da battere in vista delle elezioni e sull’eventuale formazione di una propria lista di appoggio a Forza Italia.

Giuliana Colucci, adesso, sembra essere in netto vantaggio perchè potrebbe riunire le diverse anime della coalizione e la stessa, da parte sua, starebbe già  sondando il terreno per capire con quali risorse umane affrontare questa campagna elettorale.

Non è da escludere, però, che dietro il tentativo di sparigliare le carte lasciando decadere l’ipotesi Vitullo vi sia la mano del sindaco, il quale non ha fatto mistero di non voler competere a livello cittadino, ma che, allo stesso tempo, ha abituato gli attori della politica a grandi colpi di scena.

Dunque, c’è da capire adesso quali saranno le mosse della componente di Forza Italia che fa capo all’attuale capogruppo in consiglio comunale: la sensazione è che ci si ritrovi nuovamente nel medesimo campo minato imbastito nel 2010 quando sembrava scontata la candidatura a sindaco di Onofrio Giuliano. Come si ricorderà , tra tira e molla estenuanti e tatticismi esasperati, fu proprio Antonio Giannatempo a spuntarla. Questa volta però il primo cittadino, a differenza di 5 anni fa, molto probabilmente proverà  a raggiungere Bari. E se la preside del Liceo Classico dovesse strappare la candidatura, le convergenze potrebbero essere andare ben oltre le aspettative: alla finestra Michele Longo, già  con un piede fuori dal PD (ha ritirato anche la tessera), sarebbe pronto a sostenerla.
Michele Cirulli
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x