Infiltrazioni, sospeso il segretario comunale Claudione

In arrivo il decreto di sospensione del segretario del Comune di Cerignola: Monica Claudione ha tenuto una riunione con i suoi colleghi, nella giornata di ieri, per spiegare quanto disposto dal Ministero che, in attuazione della legge, ha chiesto all’ente lo stop dell’attività da segretario in seguito allo scioglimento del comune per infiltrazioni mafiose. Il nome di Claudione era finito nella relazione con la quale il Prefetto, Raffaele Grassi, ha dato l’okay allo scioglimento del consiglio comunale di Cerignola lo scorso 10 ottobre 2019.



Nella relazione del prefetto è stato posto l’accento anche sul segretario comunale, tanto che è stato un atto dovuto procedere alla sua sospensione dal ruolo. Rispetto all’appalto del cimitero, ad esempio, il Prefetto Grassi annota che “Risulta evidente che il segretario comunale è interessato, attraverso il consorte, in una società che svolge lavori per conto del Comune di Cerignola e che dà lavoro a soggetti gravitanti negli ambienti malavitosi”.  Per tale ragione, dunque, il commissario dispone “ogni provvedimento utile a far cessare immediatamente il pregiudizio in atto e ricondurre alla normalità la vita amministrativa dell’ente”. Di qui deriva la sospensione da segretario comunale.

In questi minuti, a Foggia, si discute il provvedimento di incandidabilità a carico di Franco Metta e dei suoi amministratori. Non è detto che l’esito possa essere svelato già nella giornata di oggi.

Michele Cirulli



Seguici e condividi i nostri contenuti

3
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
Legalità

Chi di spada ferisce di spada perira. La piovra con tutti i suoi tentacoli… Sta finendo in acqua bollente per la cottura. Speriamo per il bene della città. Vergognatevi… Tutto a costo zero.

Osservatore

Che pensavano di ricevere una medaglia al merito?
Claudione a casa su…hai mangiato tanto, troppo.

Buscetta

La Mafia a Cerignola non esiste, è una invenzione di Metta.