Don Pasquale e mons. Renna: a chi credere? Uno dei due mente


Luigi Renna e don Pasquale Cotugno

Sono giorni di caos nella Chiesa di Luigi Renna, travolta dallo scandalo sui rapporti con aziende finite nella relazione con la quale il ministero dell’Interno ha sciolto il comune di Cerignola per Mafia. Come è ormai noto non ci sono soltanto le confraternite e la gestione del servizio di riscossione delle quote relative alle lampade votive, ma anche l’appalto del centro diurno Ex Stalloni, cofinanziato dalla Chiesa di Renna con 84 mila euro per ottenere una stanza di 150mq.



Nell’ansia di rispondere, salta all’occhio l’ennesima contraddizione che fa venire fuori due Chiese. Quella del vicario foraneo don Pasquale Cotugno e quella di Renna. Don Pasquale, un prete sulle barricate, già referente di Libera e in prima linea sulla questione legalità anche all’interno degli apparati amministrativi. Nel 2015 fu letteralmente bistrattato dall’ex sindaco Metta per aver in più riprese pungolato l’amministrazione sulle campagna pro-legalità di Libera, nomi e numeri contro le mafie.

Rispetto allo scandalo dei rapporti con aziende che secondo la Prefettura sono legate alla malavita, don Pasquale ha ammesso senza se e senza ma:  “Abbiamo mancato in questo, nel futuro informeremo meglio e ne faremo tesoro. Cercheremo di essere più trasparenti, in questo siamo stati manchevoli”.



È stato quello di don Pasquale Cotugno, tra l’altro l’unico che negli affari della chiesa non ci ha mai messo il naso essendo vicario foraneo da appena un mese, l’unico mea culpa venuto fuori fino ad ora (a testimonianza che una chiesa coraggiosa c’è). Ma prontamente è stato smentito dal vescovo Luigi Renna che ieri, rispetto a quanto è venuto fuori sino ad oggi, ha scritto: “E’ un segno che si vuole colpire con fake news e gettare discredito”.

Dunque don Pasquale chiede scusa ammettendo che la Chiesa non è stata trasparente; Renna invece dice che si tratta di fake news. Rigirando il ragionamento: perché chiedere scusa se si tratta di fake news? A chi credere? Chi dice la verità?

Michele Cirulli



Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

11
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
Maledetto Impertinente

Le domande che si dovrebbero porre a Luigi Renna sono:
“Se dalla relazione del Ministro degli Interni risultano delle infiltrazioni mafiose nella Ge.Co.Ci, perchè Luigi Renna non chiede al Commissario Prefettizio la REVOCA dell’appalto vinto dalla ditta infiltrata?”
“Perché tale richiesta non viene fatta dalle conniventi Confraternite o da Libera di Don Pasquale?”
“La Curia e le Parrocchie sono in regola con il pagamento della TARI?”
Si attendono riscontri.
Grazie

L'ultimo degli ultimi

Gent.mo Cirulli, credo che stia diventato alquanto noioso e ripetitivo questo suo tema giornalistico. Non crede che sia opportuno oggi, in cui si fa memoria dei santi martiri innocenti, fare almeno una riflessione sulle continue persecuzioni cristiane come la strage di cristiani in Nigeria in occasione del Natale di cui un gruppo jihadista legato all’Isis ha diffuso il video dell’uccisione di 11 cristiani nel Nord-Est della Nigeria. Alle soglie del 2020 ci sono ancora cristiani, che come allora, donano la loro vita per coerenza e strenua difesa della fede in Cristo Gesù nostro Signore. Noi, che non siamo paragonabili neanche… Leggi il resto »

Giova battista

Con questa sviolinata da ipocrita… Ci si lava le mani come ponzio Pilato. Intanto la città la presa in quel posto. Il nostro caro “vescovo” è bravo a sfilarsi come se nulla fosse accaduto… Cosi come fa Metta. Una città distrutta martoriata da faccendieri collusi con il malaffare… E si vuol far passare che il tutto è stato di normale amministrazione… Speriamo che a giustizia faccia la sua parte. Tanti sono i poveri cristi che a causa di chi ha la pancia piena… Cerca di sdrammatizzare il malaffare. A te dico cosa senti nel tuo cuore. Vergognatevi. Arriverà il giorno… Leggi il resto »

Dubbio

Infatti, sta diventando abbastanza noiosa questa abitudine quotidiana fatta di fatti e notizie rimpastate… Mi sto già chiedendo qual è l’articolo di domani…

Valerio

Beh, comunque a me sembra che si stia andando oltre il consentito. Un giornalista dovrebbe evitare di usare il suo potere mediatico come una clava. Anche queste due foto che a me sembrano segnaletiche non mi sono piaciute affatto. No, no, e no. Si sta esagerando.

Libertà

Vi state attaccando a qualsiasi cosa pur di mettere il bavaglio. La chiesa interviene ogni giorno sul caso con interviste e a voi da fastidio se questo sito pubblica cose

Giovanni

“Don Pasquale è la testimonianza che una chiesa coraggiosa c’è”. Bravo Cirulli è giusto fare differenze e non accomunare tutti. Questo è un apprezzamento che arriva da DENTRO la Chiesa

PER RENNA DA AMICO

1 – PERCHE NON USCITE DALL’ACCORDO SUL CIMITERO? (POTETE FARLO)
2 – PERCHE NON REVOCATE GLI 84MILA EURO DEGLI EX STALLONI? (POTETE FARLO)

Giornalaio

Va caghe’

michele pinnelli

chiediamolo a collodi, nella favola di Pinocchio.

Giornalaio

Tu si sceim