Tentata estorsione di un farmaco: 1 arresto

I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno arrestato D.G., 45enne di Cerignola già noto per alcuni precedenti di polizia, notificandogli un provvedimento restrittivo emesso nei suoi confronti dal Tribunale della Libertà di Bari che, su richiesta della Procura della Repubblica di Foggia, ha disposto l’applicazione della misura della custodia cautelare agli arresti domiciliari perché ritenuto responsabile di tentata estorsione.


Il 28 settembre dello scorso anno l’uomo si era presentato presso una farmacia di Cerignola prima dell’orario di apertura e, all’arrivo del farmacista, aveva preteso una confezione di un famoso ansiolitico, un potente tranquillante dispensabile solo dietro presentazione di ricetta medica, della quale però il 45enne non era in possesso.

Lo stesso, al rifiuto del farmacista, lo aveva pesantemente minacciato, dicendogli addirittura che in auto aveva un machete ed una tanica di benzina, e che se non avesse ottenuto quanto richiesto avrebbe “fatto un casino”. Nonostante le minacce il farmacista non aveva aperto il negozio, ma coraggiosamente si era allontanato di qualche metro per chiamare i Carabinieri. L’uomo, avendo inteso che di lì a poco sarebbero arrivate le forze dell’ordine, si era allontanato, desistendo dalla sua richiesta.

Le immediate indagini svolte dai Carabinieri della Stazione di Cerignola sotto la direzione della Procura della Repubblica di Foggia avevano quindi consentito, anche grazie all’acquisizione dei filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza, di raccogliere a carico del 45enne i gravi indizi di colpevolezza necessari, che alcuni giorni fa hanno portato all’esecuzione nei suoi confronti della misura cautelare degli arresti domiciliari.


Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo