Resistenza, furto in appartamento e violazione obblighi: 3 arresti


Marchiodoc - Carabinieri
Marchiodoc – Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di San Ferdinando di Puglia, nel corso dei servizi di controllo del territorio svolti nei giorni scorsi, hanno arrestato in flagranza di reato due persone.

Per resistenza a pubblico ufficiale è stato arrestato MORARU Robert Marian, 18enne rumeno, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, alcuni giorni fa, in via Toti, mentre si trovava in sella ad un ciclomotore Gilera NRG sprovvisto di targa, non ha ottemperato all’alt intimatogli dai militari, dandosi alla fuga ed ingaggiando un pericoloso inseguimento per le vie del paese. Bloccato poco dopo, si è invano dimenato contro i Carabinieri nel tentativo di sottrarsi al controllo, a seguito del quale è emerso che il ciclomotore era oggetto di furto, denunciato nel 2000 a Roma, e che il giovane era privo di patente di guida poiché mai conseguita. Ai militari il 18enne ha inoltre esibito un documento di guida contraffatto. Nei suoi confronti è quindi scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale nonché una denuncia in stato di libertà per ricettazione e per falsa attestazione a un pubblico ufficiale sull’identità. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura di Foggia, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, a San Ferdinando di Puglia.



Sempre a San Ferdinando di Puglia, alcune sere fa, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato CAPOLONGO Michele, 36enne di Cerignola, anche questo già noto. L’uomo, sottoposto alla Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno a Cerignola, è stato sorpreso dai militari mentre si trovava in compagnia di altre persone a San Ferdinando di Puglia, senza autorizzazione. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Martedì mattina i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cerignola, a Stornarella, hanno arrestato in flagranza di reato un giovane del posto,  BELLOTTI Pietro,classe ’98, per tentato furto in abitazione.

I militari si erano precipitati sul posto su disposizione della Centrale Operativa della Compagnia di Cerignola, alla quale un cittadino aveva telefonato allarmato per dire che aveva appena visto sul terrazzo di un’abitazione un soggetto che indossava un passamontagna.



Arrivati silenziosamente all’indirizzo indicato, i Carabinieri hanno potuto sorprendere ancora sul fatto il 21enne che, dopo aver forzato la porta di ingresso dell’abitazione con un piede di porco, approfittando dell’assenza dei proprietari aveva messo a soqquadro l’appartamento alla ricerca di qualcosa di valore.

Perquisendolo prima di portarlo in caserma, inoltre, i militari gli hanno anche trovato addosso cinque dosi di marijuana, motivo per il quale il giovane è stato denunciato anche per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Dopo la convalida dell’arresto, il GIP del Tribunale di Foggia ne ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Ancora una volta si è quindi rivelata determinante la segnalazione di un cittadino, che ha permesso ai Carabinieri di intervenire tempestivamente ed evitare che venisse commesso il furto, assicurando immediatamente il responsabile alla giustizia.



Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo