[Relazione del Prefetto] Cimitero, un affare da 15 mln: la ‘svolta’ nel 2016


Nella sua relazione, il Prefetto Raffaele Grassi, in linea con il documento presentato dalla commissione d’accesso agli atti chiamata ad indagare sugli appalti e sulle commistioni tra mafia e politica, ha dedicato ampio spazio al cantiere relativo all’ampliamento del cimitero di Cerignola. Un affare da 15 milioni su cui, secondo la Prefettura, la criminalità organizzata ha posto l’attenzione. Tutto nasce nel 2015, con una gara da 15.710.426, 51 euro. Ad aggiudicarsi la gara è una ditta di Andria.

Nel 2016 la svolta. “Con determinazione dirigenziale si prendeva atto dell’avvenuta costituzione di una società di progetto, denominata OMISSIS, subentrata all’aggiudicataria”. In quest’ultima società, con l’1%, “partecipa con quota di minoranza la OMISSIS”. Al riguardo il Prefetto Raffaele Grassi scrive: “Come già evidenziato, il rappresentante e socio della OMISSIS è OMISSIS e altro socio è OMISSIS, coniuge convivente del segretario generale del Comune di Cerignola”. Grassi prosegue: “OMISSIS risulta segnalato all’A.G. per il reato di favoreggiamento personale, nell’ambito di una indagine condotta dalla DDA di Bari che ha coinvolto anche esponenti del Clan OMISSIS”.



“Tra i dipendenti – prosegue il Prefetto di Foggia nella sua relazione – figura dal 26/10/2016, con mansioni di guardiano OMISSIS. Quest’ultimo, già denunciato nel 1990 per associazione mafiosa, nel 2001 è stato tratto in arresto in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare (…) per l’ipotesi di reato di tentato omicidio con arma da fuoco, in concorso con OMISSIS, in danno di OMISSIS, già deferito all’Autorità Giudiziaria per associazione per delinquere di stampo mafioso”.



La relazione, recependo le indicazioni della commissione di accesso agli atti e ricalcando quanto riportato nel documento presentato al Ministero dell’Interno e al Consiglio dei Ministri, si fa più specifica: “Il Fratello di OMISSIS, OMISSIS, è stato tratto in arresto il 17/06/1994 nell’ambito dell’operazione Cartagine per il reato di associazione di tipo mafioso, quale elemento di vertice dell’organizzazione criminale denominata OMISSIS. Inoltre OMISSIS risulta condannato con sentenza passata in giudicato il 9/6/2011 per estorsione continuata in concorso e lesioni personali, aggravati dal metodo mafioso”.  

Raffaele Grassi conclude il capitolo cimitero: “Risulta evidente che il segretario comunale è interessato, attraverso il consorte, in una società che svolge lavori per conto del Comune di Cerignola e che dà lavoro a soggetti gravitanti negli ambienti malavitosi”.      



Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

15
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
cerignolani pecoroni

mentre festeggiavate per le rotonde
cari cerignolani
vi siete fatti fregare ancora
ignoranti e pecoroni

Michel C.

I cerignolani saranno anche ignoranti e pecoroni, ma tu sei un CODARDO visto che accusi e giudichi in maniera forte, ma lo fai solo nascondendoti dietro la tastiera, abbi il coraggio di firmarti!

cerignolani pecoroni

Tu sei pecorone beee beeeee beeee come tutti i cerignolani che difendono la mafia beeee beeee beeee

Amico tuo

Cao direttore, da nove mesi aspettiamo che tu ci dica almeno uno dei reati per cui si indaga e il nome di chi lo avrebbe commesso.
Fare lappicciafuoco non ti fa onore.
Ma,gia’ l’onore, che ne sai.

Enzo Carraro

Non hai capito un caxxo

Un tuo amico

Caro Enzo, certo, il caxxo sei tu che lo capisci.

Professore

Caprone che non sei altro, il reato amministrativo per cui già si è indagato e che è stato ampiamente acclarato nella relazione di scioglimento, è quello delle infiltrazioni mafiose, che poi solitamente è corroborato da reati penali legati alla corruzione ed al malaffare.

E comunque mi sei simpatico

Professore cerca di corroborarti il cervello prima che vai a sciolta, altro che scioltimento.

Professore

Tu due neuroni hai e sono pure scollegati, pisciaturo!

Va cagheee'

Professore che belle parole che dici.
Non ho capito, però, a chi hanno fatto le infiltrazioni, dove le hanno infiltrate e chi è che è stato a fare queste punture.
Grazie.

Professore

Non ti sei accorto che te le hanno fatte a te per via anale, le infiltrazioni di acetone.

Lamafffia

E perché brucia a te?
Malox e Ucchie vivl!!

Michele C.

Oltre che CODARDO dimostri di essere anche IGNORANTE! Dove leggi nelle mie parole che sto difendendo la mafia? Una cosa è certa, tu sei ASSOLUTAMENTE INDIFENDIBILE e secondo me sei cerignolano anche tu!

Giacinto

Si puo’ andare oltre l’infinito ma mezza città (mi riferisco a mariul, evasori, abusi, coscienze sporche) difenderà l’indifendibile ma la sostanza è una sola: HA VINTO L’ONESTA’, HA PERSO LA MAFIA. E il bello deve ancora arrivare. Prossimamente: MANETTE A GOGO. Ah un altra cosa, come mi sono divertito a vedere certa gente che su facebook fa la morale, andando pure in chiesa, applaudire gente DECADUTA PER MAFIA stabilita dal Governo Italiano, non da un pinco pallino qualsiasi (vi invito a leggere questo articolo , naturalmente ogni riferimento è puramente casuale ahahahahahahahahahahah). Le maschere cadono e ste u timb ch’è… Leggi il resto »

Giovanni

Tu e tutti gli altri che eravate dal principio contro certa gente non dovete piu’ farvi il sangue amaro senti a me, fai come me, prendila con filosofia, hanno vinto lo Stato e l’onestà e ha perso qualcun’altro.
E non è finita qui, ora si gode per le manette e le incandidabilità in arrivo.
Per loro il panettone del Santo Natale sarà avvelenato e il regalino porta la firma di Mattarella direttamente da Roma con buona pace di evasori fiscali, abusivi, ladri e disonesti vari come è stato scritto da qualcuno sopra.
Ciao.