Casarella: “Sarà FDI il fulcro del centrodestra cerignolano”


Gianvito Casarella, Fratelli d’Italia

Reduce da Laboratorio Sud, che ha accolto i vertici del centrodestra pugliese e italiano, Fratelli di Italia inizia a guardare la sfida del futuro. Le elezioni sono fissate al 2021, ma nel frattempo si dovrà pensare a costruire un progetto vincente e che possa disfarsi delle zavorre del passato e dei fantasmi di uno schieramento, il centrodestra, che in questi anni sembra essere andato a rimorchio di Metta, soprattutto nella componente di Forza Italia. Così, durante la kermesse politica, sono stati diversi gli spunti: dalla legalità al nuovo patto nel centrodestra.

Ottimo riscontro per LaboratorioSud. Sembra quasi che in realtà non ci sia il 90% dei cerignolani dalla parte dell’amministrazione sciolta per mafia.

«LaboratorioSud ha testato una volta di più questo gruppo ed il legame con la città, in termini di organizzazione e partecipazione. La risposta ai nostri spunti di discussione su agricoltura e legalità è stata soddisfacente, ma tantissimo resta ancora da fare. Tra la gente è ancora diffuso quel pericoloso “sì, però ha fatto” che ammette presenze malavitose ma alla fine le accetta in nome di un certo attivismo amministrativo tangibile. Insomma, se il parco è curato pare non importare che la malavita stia diventando padrona incontrastata dell’economia e della società cittadina. È gravissimo, ma siamo certi che si possa solo migliorare, anche in questo senso».



Come si reagisce agli attacchi alle istituzioni di Metta?

«E’ tutto surreale: l’arroganza di parlare ancora, di offendere le istituzioni, gli inquirenti, di riunire la giunta nel proprio studio, di improvvisare inaugurazioni di strade. Tutto teso a dimostrare che quel che è successo è poca cosa. E invece nella relazione del prefetto, dopo 6 mesi di indagini di chi rappresenta lo stato, il quadro generale è tutt’altro che da minimizzare. La risposta? La nostra fiducia nello stato, a cominciare dal lavoro dei commissari e della procura».

L’ex sindaco e i suoi sciolti per mafia. Ma è immaginabile che chi ha permesso la sua elezione (con la mala gestio) possa essere la cura al mettismo?

«Lo Stato è l’antidoto al mettismo. Poi certo servirà ricomporre il tessuto sociale lacerato in questi anni, recuperare l’equilibrio ed il rispetto delle regole che sono venuti meno. Ci sono almeno 18 mesi davanti, ma è chiaro che la politica deve ripartire dagli errori del passato. Metta vinse come proposta anti-partitica (altrove incarnata dal m5s), senza neppure avere un programma e sulla scorta dei problemi delle passate amministrazioni. Ma la deriva che leggiamo in quella relazione del prefetto va molto oltre la politica e l’amministrazione».



Le comunali slittano al 2021. Ma le regionali sono alle porte: come si prepara Fdi che, come l’Umbria dimostra, sembra avere il vento in poppa?

«La coerenza paga. E fratelli d’italia ha una linea chiara a livello nazionale e anche locale: niente trasversalismi, rispetto degli elettori e delle leggi. E la gente ci premia: siamo in ascesa perché siamo affidabili e puliti. Lavoriamo 12 mesi l’anno, siamo persone e idee, non solo social. A laboratoriosud il coordinatore regionale Saverio Congedo ha spiegato chiaramente che le liste saranno fatte di gente in forma elettoralmente e pulita, che rappresenta il territorio. Ormai si vota ogni anno, e fdi è ampiamente testata ed in crescita, a Cerignola come nel resto della Puglia».

Regionali e comunali. Quale sarà il perimetro del centrodestra? Ad oggi, esiste un centrodestra cerignolano?

«Ora che i momenti sono stati scissi, servirà fare 2 ragionamenti distinti. Le regionali ci vedranno impegnati in una coalizione ampia con Forza Italia e Lega. Per le comunali 2021 valuteremo al momento il perimetro, guardando con maggiore facilità ad allargamenti di gente nuova piuttosto che di partiti che qui hanno avuto condotte altalenanti. Per ora continuiamo coerentemente nella direzione di sempre, seguita in questi anni in solitaria ma con fierezza. Noi, che Metta e tutto quel che c’era attorno non ci piacesse, l’abbiamo detto sempre e da subito. Altri non lo dicono ancora, altri lo hanno scoperto dopo. Noi pensiamo ad un centrodestra di valori».



Specchio e Bonavita, solo per citare alcuni esempi, sono mettiani che hanno lasciato la barca un anno fa. Con loro e con la loro Lega è possibile fare accordi?

«Dialoghiamo con tutti, e la Lega può essere nostro alleato naturale. Siamo certi di poter essere noi il riferimento del centrodestra attorno a cui costruire una proposta per il territorio. Ma ora seguiamo la nostra strada certi che sia la giusta direzione».

Il centrodestra e il centrosinistra appaiono fortemente divisi. Non temete un Metta 2 sotto mentite spoglie?

«Il problema non è Metta o chi per lui. La sfida di questi mesi sarà scardinare un sistema di coscienze e amministrazione, descritto nella relazione con nomi, funzioni anche pubbliche, rapporti, legami, presenze, condizionamenti e lacerazioni del tessuto sociale. Purtroppo niente che già non fosse evidente a tutti, tra indifferenza, assuefazione e rassegnazione. Né il “fu sindaco” è l’unico: alcuni ambienti sostenevano altri candidati al primo turno. Quindi non temo il Metta di turno, ma la morte civica della mia città».



Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

9
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
MARZULLO

Si faccia una domanda e si dia una risposta.

Ninillo

Volevo chiedere a Gianvito cosa pensa dell’alleato Berlusconi condannato con sentenza passata in giudicato a 4 anni di galera per Frode fiscale, falso in bilancio, appropriazione indebita. E poi a tutti quei procedimenti penali a suo carico prescritti: Lodo Mondadori Corruzione semplice. All Iberian 1 Finanziamento illecito ai partiti. Consolidato Fininvest Falso in bilancio. Bilanci Fininvest 1988-1992 Falso in bilancio e appropriazione indebita. Processo Lentini Falso in bilancio. Corruzione dell’avvocato David Mills[1] Presunta corruzione dell’avvocato David Mills per indurlo a compiere una falsa testimonianza nei processi All Iberian e Arces. Unipol Rivelazione di segreto d’ufficio. Corruzione del senatore De Gregorio… Leggi il resto »

MARZULLO

Si faccia una domanda e si dia una risposta.

MARZULLO

Si faccia una domanda e si dia la risposta

MARZULLO

Si faccia una domanda e si dia una risposta.

Xanax

Giovinotto tutt a post? Ha scritt 4 volt u stess fatt… Che g no ste bun?

E sen ia

Al ballottaggio per chi votasti?

Lamafffia

Sig. Casarella la diamo una risposta al sig. Ninillo?

Giulio di sinistra

Caro Gianvito non sono di centro e neanche di destra, ma un consiglio spassionato vorrei farlo
Per essere credibili in futuro che si facciano o meno le coalizioni, tutti gli uomini di metta ,vuoi che siano suoi fedeli ,vuoi fuoriusciti, come bonavita e specchio, dovranno rimanere fuori dalle vostre liste.
SE VOLETE ESSERE LIMPIDI