Orta Nova: Aghilar confessa l’omicidio

Si è dichiarato colpevole Cristoforo Aghilar il 36enne che ha ucciso lunedì sera ad Orta Nova (Foggia) con alcune coltellate Filomena Bruno, la mamma della sua ex fidanzata.
Lo ha fatto durante l’udienza di convalida del fermo che si è conclusa poco fa in carcere davanti al Gip del Tribunale di Foggia, Domenico Zeno.


La difesa dell’indagato ha chiesto l’esclusione della premeditazione. “Quello che ha fatto è gravissimo – ha detto all’uscita dal carcere il difensore, Francesco De Sanctis – Aghilar è più volte scoppiato a piangere.
Ha ribadito che non aveva alcuna intenzione di ucciderla”.
Secondo la difesa l’unico intento dell’uomo quando si è recato a casa della vittima era quello di avere notizie della ex fidanzata con cui aveva convissuto per circa un mese in Germania.


“Ha sentito la vittima urlare e a quel punto – ricostruisce l’avvocato – ha trovato in casa un coltello da sub con il quale ha colpito a morte Filomena Bruno” (ansa).

Sono ancora molti i punti della vicenda da chiarire: le forze dell’ordine, infatti, stanno cercando di capire se l’omicida avesse già concretamente tentato di uccidere Filomena già il sabato precedente, quando, entrato nel bar gestito dal fratello della vittima, aveva minacciato di morte quest’ultima.
L’ipotesi, tutta da verificare, è che in quella occasione la pistola in possesso di Aghilar si sia inceppata, salvando in un primo momento la vittima.

Restano da chiarire anche tutti gli spostamenti dell’omicida prima e dopo il fattaccio.


Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

1
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
Giustizia divina

Ha sentito la vittima urlare e a quel punto… L’ha ammazzata.
Stai a vedere che alla fine è colpa di quella povera signora!