Ultras ai politici: “Parlate meno, collaborate di più”


marchiodoc_monterisi
marchiodoc_monterisi

L’inagibilità dello stadio Monterisi ha acceso le polemiche politiche sull’avanzamento dei lavori e sull’impossibilità di godere totalmente delle strutture per sostenere l’Audace Cerignola. Da una parte Franco Metta e dall’altra il PD, che in questi giorni hanno parlato di calcio, cantieri e tifosi. L’ex primo cittadino ha accusato i commissari di voler chiudere lo stadio; i piddini lo hanno accusato di mistificare i fatti per aizzare il tifo organizzato contro chi, come la commissione appena insediatasi, non ha colpe rispetto all’inagibilità. Gli ultras non ci stanno e si svincolano dalle polemiche.



“Rompiamo il silenzio dopo settimane difficili per la nostra amata città per prendere ferma posizione contro chiunque coinvolge nella diatriba politica gli Ultras, la Curva Sud e l’intero popolo gialloazzurro”, si legge in una nota. “Non verremo tirati da una parte e dall’altra perché il nostro unico obiettivo è difendere i colori della nostra città negli stadi e nelle strade. A tutti gli schieramenti politici cittadini – proseguono gli ultras – chiediamo di blaterare meno e di sedersi ad un tavolo con chi oggi amministra la città per trovare soluzioni per noi e per tutta Cerignola”.

“La curva – sostengono i tifosi – è soprattutto identità di popolo e simbolo di aggregazione e pertanto contro ogni forma di disinformazione e strumentalizzazione”.



Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo