Addio ad Antonio Lapollo, il democristiano sorridente


Antonio Lapollo


Con Antonio Lapollo se ne va un altro pezzo di storia politica di Cerignola.

Nato e cresciuto nella Democrazia cristiana, o meglio in quella Dc fatta di correnti e di gruppi che se le davano di santa ragione, Lapollo è stato sempre in quell’area con lo sguardo a sinistra, fino ad approdare naturalmente nel Pd. 

Ha assaporato il potere puro non ancora quarantenne, quando fu catapultato nel comitato di gestione della unità sanitaria locale (la progenitrice burocratica dell’attuale asl). Eletto in consiglio comunale fu tra i protagonisti della stagione – laboratorio che vide l’amministrazione di Cerignola guidata da una singolare coalizione tra i vecchi comunisti e i democristiani. 

La sua abilità e la sua intuizione, favorite dall’anagrafe, gli hanno fatto passare indenne le forche caudine che traghettarono l’Italia dalla prima alla seconda repubblica. 

Ammainato lo scudo crociato democristiano, Lapollo non può non aderire al rinato partito popolare italiano ed entra nella cerchia che si riunisce, a livello provinciale, intorno al sammarchese Angelo Cera. E’ l’era dei sindaci e dei presidenti eletti dal popolo e Lapollo fa bella mostra nella giunta provinciale di Antonio Pellegrino, un ruolo, quello di assessore all’ambiente e al turismo, che lo proietta anche nel mondo dello sport, fino ad assumere la carica di presidente provinciale del Coni.

Lapollo ha sempre vissuto la politica con passione, sorriso e divertimento, tanto che avrebbe potuto ricoprire incarichi di maggior prestigio. Egli, invece, ha sempre preferito dare spazio agli altri ed in particolare a quelli più giovani; due su tutti, Antonello Summa, che ne raccoglierà lo scranno in giunta provinciale, e Rino Pezzano, attuale vicesindaco di Cerignola. Ecco, forse è questo il lascito più importante di Antonio Lapollo, un politico che non ha mai considerato la poltrona un fine, ma l’ha sempre ritenuta un mezzo per migliorare la vita della propria comunità. E le tante testimonianze di affetto alla notizia della sua scomparsa lo provano.

I funerali si svolgeranno oggi, sabato 24 agosto, nella Chiesa di San Trifone alle ore 16.00.

Natale Labia

Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo