Foggia: Brutale aggressione ad un trans che rifiuta un rapporto di gruppo

Ha dell’assurdo quanto successo lo scorso 19 aprile in zona Stazione Centrale a Foggia: 4 ragazzini, di cui 2 minorenni, avrebbero pestato selvaggiamente un trans che aveva rifiutato di avere un rapporto sessuale di gruppo.
L’episodio è stato reso noto solo quando, al termine di accurate indagini, le forze dell’ordine hanno identificato gli aguzzini.


I 4 ragazzi, si sarebbero avvicinati in macchina al transessuale e avrebbero preteso un rapporto sessuale a 5: il secco rifiuto della vittima ha provocato una reazione spropositata dei 4 ragazzi che hanno cominciato a minacciare pesantemente il trans.

La vittima, impaurita, ha cercato di fuggire ma è stata rincorsa e aggredita brutalmente: numerosi calci e pugni su tutto il corpo, fino a rompergli anche un dente.
Le immagini del pestaggio sono state riprese delle telecamere di sicurezza ma sono così brutali che la Procura di Foggia ne ha vietato la divulgazione.

Gli agenti della squadra mobile hanno arrestato i quattro giovanissimi in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip del Tribunale del capoluogo dauno e dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Bari. I più grandi hanno 20 e 21 anni.
I due minorenni sono accusati di tentata rapina (hanno anche cercato di sottrarre la borsa alla vittima) e lesioni personali aggravate. 

Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo