Idea civica per Cerignola. Liscio sindaco? “Valuteremo ogni opzione”

“Adesso abbiamo altre priorità ed altri appuntamenti a cui guardare, ma vedremo e valuteremo ogni opzione. Non escludiamo niente”. Così Pippo Liscio risponde alla domanda su una possibile candidatura a sindaco di Cerignola per le amministrative 2020. C’è fermento, nel centrosinistra, per le prossime comunali.

Pippo Liscio, che nel 2015 ha sostenuto la formazione di centrosinistra, è uomo di Emiliano ed è stato tra i più suffragati alle passate elezioni regionali. Il progetto, che fa il tandem con la possibile candidatura a sindaco di Foggia di Leo Di Gioia, rientrerebbe nell’idea di Michele Emiliano di riprendersi la Puglia iniziando il suo cammino proprio dalle città al voto.

E così, almeno nelle intenzioni, il governatore starebbe spingendo per la candidatura a Foggia di Leo Di Gioia e a Cerignola di Liscio, che, grazie al suo passato in AN, potrebbe attirare una platea trasversale capace di pescare anche nel mondo del centrodestra cerignolano, ormai diviso sul ruolo da dare a Franco Metta in Forza Italia, con Vitullo e Curiello favorevoli al suo ingresso e i partener contrari ad accogliere il cicognino in coalizione.

Un problema in più per il centrosinistra, che deve uscire ancora dalla spaccatura post-congresso: Sgarro penserebbe ad una civica, il PD ad una personalità della società civile da proporre come candidato sindaco.  E così il punto rimane intatto: chi approfitterà del forte frazionamento?

Michele Cirulli

Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo