Anas annuncia lavori sulla SS16: 12 milioni per il ripristino del manto stradale

Possono tirare un sospiro di sollievo gli automobilisti che percorrono la SS16 nel tratto che collega Foggia a Cerignola: l’Anas, che gestisce la cosiddetta Adriatica, ha stanziato dei fondi per il ripristino del manto stradale e per una serie di interventi connessi ad esso. Il manto stradale disconnesso, le buche e lo sbriciolamento dell’asfalto, quindi, potrebbero presto diventare un brutto ricordo.


Come informano dalla società , difatti, dal km 682 al km 715, a doppia carreggiata con spartitraffico centrale e due corsie per senso di marcia, sono in fase di attivazione interventi di manutenzione programmata per 12 milioni di euroâ. Nello specifico, nell’ambito del Contratto di Programma 2016-2020, infatti, Anas ha pianificato una serie di attività , la prima delle quali è “ un intervento di risanamento profondo della pavimentazione per 5 milioni di euro (in fase di attivazione attraverso Accordo Quadro)“ prenderà  il via entro la prossima estate. Il cantiere potrebbe partire già  dal prossimo giugno ed alleviare così le sofferenze di numerosi automobilisti che battono una delle arterie più trafficate d’Italia.

L’Adriatica, nel tratto Cerignola-Foggia, strategica non solo per la Capitanata, ¨ stata inaugurata otto anni fa dopo una trafila impressionante di ritardi ventennali e di proteste vivaci da parte di istituzioni e di cittadini. A causa del gran numero di tir pesanti e della grossa mole di traffico in transito“ informano dall’azienda “ il manto stradale ha subito nel tempo un deterioramento consistente. Tanto che gli interventi, si legge in una nota di Anas, non si fermeranno solamente al ripristino della carreggiata. Una seconda tranche di interventi, da sei milioni di euro, interesseranno i lavori di rifacimento e integrazione della segnaletica verticale ed orizzontale, lavori di sostituzione e adeguamento delle barriere stradali ed il completamento dei lavori del rifacimento della pavimentazione, in alcuni tratti puntuali.


“Gli interventi manutentivi, evidentemente, sono stati concepiti e pianificati in relazione all’usura subita, nel tempo, dal patrimonio stradale per effetto del notevole volume di traffico, soprattutto pesante, che interessa la strada statale: la SS16 tra San Severo e Bari, in particolare, viene infatti impegnata dalla circolazione di lunga percorrenza in alternativa alla autostrada A1″, informa Anas, che su quella arteria continua “ad seguire lavori puntuali di manutenzione ricorrente, oltre che attività  di manutenzione sulle opere in verde”.

La SS16 Cerignola-Foggia, nata ed inaugurata nel 2010, costò 136 milioni di euro dispiegati su quattro lotti di intervento. Ad essere ultimato per primo fu il tratto Cerignola-Stornara, e poi a seguire tutti quelle porzioni di statale che oggi appaiono sbriciolate e disconnesse: le gimcane sulla SS16 però potrebbero presto terminare non appena inizieranno i lavori calendarizzati da Anas, che gestisce circa 26mila km di strade e autostrade italiane, SS16 compresa.


Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.